L’attività fisica è utile sotto molteplici aspetti: dimagrire, combattere alcuni disturbi fisici e tonificare i muscoli sono i tre obiettivi che inseguiamo in palestra. Tuttavia, da una sapiente e continua

attività fisica, anche l’autostima ne uscirà rafforzata.

L’autostima è un elemento di fondamentale importanza per la nostra sopravvivenza quotidiana e il nostro benessere mentale. Senza di essa, non riusciremmo a raggiungere gli scopi prefissati, ci sentiremmo falliti, rischieremmo di cadere in depressione.

>> Scopri come rallentare l’invecchiamento con lo sport

L’attività fisica stimola e potenzia l’autostima. Stare tutto il giorno seduti, presi da una sola e monotona attività, porta alla contrazione dei muscoli, al mancato ricambio di ossigeno e, quindi, a una compressione mentale. Solo muovendoci – più volte alla settimana – possiamo sciogliere i muscoli e liberare la mente dalle paure, dall’ansia, dal senso di fallimento. In che modo? In primo luogo, il solo fatto di muoversi, correre, nuotare, sollevare i pesi o danzare fa sì che ci si dia un obiettivo che, entro l’ora di attività fisica, verrà di sicuro raggiunto. Il raggiungimento di uno scopo qualsiasi, notoriamente, aiuta a potenziare l’autostima.

Inoltre, l’attività fisica rafforza il corpo e lo protegge dalle malattie. Il senso di salute che ne deriva aumenterà anche la stima verso noi stessi. Ma la salute non sarà solo quella fisica: le endorfine stimolate in un’ora di palestra permettono di sciogliere e scacciare stress e depressione. Il movimento aiuta a eliminare i pensieri negativi, a sostituirli con quelli positivi e a dare l’impressione che i problemi possano essere risolti con più facilità.

Avere un corpo in forma, guardarsi allo specchio e vedersi tonici è un vero e proprio toccasana per l’autostima: si camminerà a testa alta, andando fieri del proprio fisico e sentendosi più sicuri di sé.

La sicurezza sarà anche mentale: fare attività fisica stimola la memoria e la concentrazione, utili nella vita di tutti i giorni e, in particolare, sul lavoro. Inoltre, lo sport permette di sviluppare un sano senso di competizione: competizione verso se stessi, indotta dalla voglia di superare i propri limiti; competizione amichevole verso gli altri, dimostrando di essere bravi nella propria attività; competizione sul piano fisico che si riverserà positivamente anche in altri campi, quello lavorativo in primis.

Il senso di autostima e la sicurezza nelle proprie possibilità è un fattore che sarà influenzato anche dal rapporto con gli altri: indubbiamente, socializzare in palestra aiuterà a liberarsi di molte paure e molte rigidità legate alla propria persona. Quando si è in tuta in palestra, tutti si mostrano per ciò che sono, cosa che abbatte differenze e paure di essere fisicamente fuori posto.

E, perché no?, dallo sport trarrà giovamento anche il rapporto di coppia. È stato provato che l’attività fisica migliora anche quella sessuale. Cosa non da poco: una vita sessuale soddisfacente accresce l’autostima e permette di vivere più serenamente.

Fonte: The Times of India