Glielo hanno chiesto per anni, finalmente è arrivata la buona notizia, Laura Pausini aspetta un bambino da Paolo Carta, sua compagno da moltissimi anni. La cantante non ha aspettato che fossero i giornali a dare la notizia del lieto evento. Ha preferito farlo lei dalla sua pagina Facebook.

Poche parole ma sincere quelle di Laura Pausini:

“Io e Paolo siamo felici di annunciare che aspettiamo una bimba. Volevo che questa notizia arrivasse a tutti direttamente da me. Siamo contentissimi e chiediamo ai media di rispettare nei prossimi mesi la nostra privacy permettendoci di vivere questa gravidanza fuori dai riflettori. Un abbraccio a tutti, con tutto il mio affetto”.

Per evitare qualsiasi problema alla mamma ed al bambino, i medici le hanno consigliato il più assoluto riposo, per questo Laura Pausini ha dovuto annullare tutti i suoi impegni live nazionali ed internazionali:

“Da questo momento i medici le hanno consigliato di osservare un periodo di riposo, di conseguenza tutti gli impegni live previsti, nazionali ed internazionali (Stati Uniti, Australia, Centro-Sud America, Brasile, Messico e Italia ) sono annullati”.

Due anni fa Laura Pausini aveva deciso di prendere una pausa di riposo dalla musica, voleva dedicarsi alla famiglia, alla casa. Voleva imparare a pagare una comune bolletta, da troppo tempo non se ne occupava. L’opinione comune era che quell’anno sabbatico servisse per riconciliarsi con la vita quotidiana e per avere un bambino, lontana dallo stress del palco.

L’anno scorso, però, Laura Pausini era tornata ai suoi concerti in tutto il mondo. Quanto ai figli, diceva, li avrebbe accolti a braccia aperte, ma non se ne faceva un’ossessione. Finalmente è arriva la notizia che tutti si aspettavano. Sarà un bambina, ha fatto sapere l’artista.

A causa del periodo di riposo consigliato dai medici, Laura Pausini non potrà essere presente al grande concerto di Campo Volo il 22 settembre a favore dei teremotati:

“Sono molto dispiaciuta, sarebbe stato un onore per me aiutare la mia Emilia Romagna, ma devo attenermi a quanto consigliato dai dottori”.