In tema di lavoro ideale c’è una vasta scelta: l’elenco, infatti, sarebbe troppo lungo perché tutto dipende dalle singole passioni e attitudini. Molte persone vorrebbero dedicarsi a un mestiere in grado di valorizzare la propria voce, sia nel mondo dello spettacolo sia svolgendo altre professioni più nell’ombra ma ugualmente stimolanti. Se la voce viene preservata e allenata perché non tentare di trasformare il gioco in un vero e proprio lavoro?

Uno dei lavori ideali a tal proposito è quello legato al canto: per intraprendere la carriera di cantante, ovviamente, bisogna studiare sin da giovani per acquisire le basi teorico-pratiche ed esercitare la propria voce.

>> Scorpi i lavori ideali per viaggiare

Tra i mestieri più ambiti da coloro che hanno velleità artistiche può essere annoverata anche la recitazione, magari iniziando con corsi appositi – recitazione e dizione – per poi entrare a far parte di compagnie teatrali del proprio paese o città. I corsi di recitazione, come quelli di canto, aiutano a saper usare e controllare la propria voce iniziando dalla respirazione, fattore fondamentale. Un’altra professione che ha attinenza con la recitazione è il doppiaggio; esso consiste nel prestare la propria voce nei film girati sia in italiano sia in lingua straniera.

Anche in questo campo bisogna avere una pronuncia corretta, senza accenti e inflessioni dialettali. La pubblicità è l’altro settore lavorativo nel quale la voce gioca un ruolo importante, soprattutto per quel che riguarda la promozione di prodotti commerciali. Se si parla di utilizzare il telefono per lavoro, allora il telemarketing è senza dubbio un settore dove conta possedere una voce forte e dal tono deciso per pubblicizzare e vendere prodotti e servizi.

La politica, invece, è una professione più complessa perché attraverso l’uso della voce, con discorsi, proclami e conversazioni pubbliche, bisogna essere convincenti e ottenere così la stima del prossimo. Come menzionato all’inizio molti hanno sognato sin da piccoli di prendere un microfono in mano e nel chiuso della stanzetta creare una piccola stazione radio lanciando canzoni e parlando a raffica.

Passare dal sogno alla realtà non è semplice ma tentare non nuoce, bisogna conoscere in modo approfondito la musica, soprattutto la storia dei cantanti e dei gruppi. Dunque, l’unico modo per entrare a far parte delle radio locali – ma vale per tutti i lavori – è quello di spedire il curriculum e tentare provini.

Fonte: Allwomenstalk