Sono tanti i lavoretti di Carnevale per scuola d’infanzia e primaria che insegnanti e maestre, ma anche le mamme a casa, possono proporre ai bambini, usando materiale come carta e cartoncino oltre a coriandoli, stelle filanti per realizzare festoni, addobbi e maschere tipiche di questa festa così amata dai più piccoli.

I lavoretti creativi sono un modo divertente di allenare la manualità dei bambini, di stimolare la ricerca, l’uso dei colori, lo studio di temi e significati ma anche un modo per trascorrere del tempo in maniera allegra e spensierata.

Il Carnevale, poi, grazie alla sua natura gioiosa e colorata, si presta in maniera particolare a dare vita a lavoretti particolarmente carini e che lasciano libera la fantasia nello scegliere forme e tinte.

Vediamo, allora, alcuni esempi pratici di lavoretti di Carnevale per scuola d’infanzia e primaria.

Lavoretti di Carnevale per scuola d’infanzia

  • Arlecchino. Per realizzare questo Arlecchino la mamma o la maestra disegnano prima la sua sagoma su un foglio, con il viso dettagliato, braccia spalancate e gambe aperte, costume e cappello, fotocopiando il disegno in base al numero dei bambini. Nel frattempo i bambini possono ritagliare da cartoncini di tanti colori, con forbici arrotondare, tanti quadratini da incollare sulla sagoma ricoprendo tutto il vestito di Arlecchino. Per completare il lavoretto si colora il viso con le matite colorate.
  • Catenella di stelle filanti. Un lavoretto classico, facile da realizzare ma che dà molta soddisfazione. Le stelle filanti vanno tagliate in pezzetti lunghi circa 10 cm l’uno. Realizzate con un primo pezzo un cerchio, incollando gli estremi, poi fate lo stesso con il secondo (di un colore diverso), inserendo però la striscia prima di incollarla nel primo cerchio, così da formare una catena. Continuate così fino a raggiungere la lunghezza desiderata e utilizzate la catenella come un festone per decorare e addobbare l’aula o la casa.
  • Cappellino per festa. Per una perfetta festa ci vuole un cappellino per ogni bambino. Gli adulti possono aiutare i più piccoli a realizzarlo ritagliando la forma del modello da un cartoncino colorato (si può anche trovare facilmente online, da copiare o scaricare). I bimbi potranno decorare il cappello con disegni, applicazioni, adesivi prima di incollare gli estremi e di aggiungere un elastico o un laccetto con una spillatrice per poterlo indossare. Tra le idee, anche posizionare una fila di pon pon in verticale sul davanti, colorati e in contrasto con il cartoncino, come nei cappelli dei classici clown.

Lavoretti di Carnevale per scuola primaria

  • Maschera. La maschera è uno dei simboli del Carnevale. I bambini possono realizzarne una con il cartoncino in base alla loro abilità: si va dalla sagoma più semplice, che copre solo gli occhi, da colorare, a quella che rappresenta un animale, con dettagli, baffi e orecchie. Gli unici limiti sono la manualità e la fantasia. Per esempio sulla maschera di una damina al ballo si possono applicare piume e strass, su una maschera con lunghe orecchie da coniglio incollare piccoli batuffoli di cotone candido. Da completare grazie all’aiuto dei “grandi” realizzando piccoli fori laterali dove inserire l’elastico per indossarla.
  • Cappello da giullare. Con cartoncini colorati e una spillatrice si realizza un simpatico cappello da giullare. Ritagliate da un cartoncino di un colore una striscia lunga abbastanza per la circonferenza della testa del bambino e spillatela a cerchio. Da cartoncini di altri due colori realizzate un totale di 4 triangoli stretti e lunghi e spillatene le basi al cerchio una dopo l’altra, un po’ a distanza, alternando o colori. Completate con 4 sonagli in carta da incollare sul vertice dei triangoli o con sonagli veri e non troppo pensanti da incollare con la colla a caldo grazie all’aiuto di un adulto.
  • Cornice con coriandoli. Una cornice semplice può trasformarsi nella cornice dei ricordi più belli del Carnevale grazie a un pennello, un po’ di colla vinilica e dei coriandoli. Acquistata la cornice semplice, passate sul suo bordo con un pennello della colla vinilica e versateci sopra una pioggia di coriandoli. Giratela per far cadere quelli in eccesso e con il palmo delle mani tamponate per far aderire i coriandoli alla cornice, lasciando poi asciugare.