Vita dura per le mamme lavoratrici, perennemente in bilico tra ufficio e impegni casalinghi. Sono molte le madri che si dicono insoddisfatte perché raggiungere un equilibrio tra i tanti impegni che una donna con figli deve portare avanti è quasi impossibile.

Nella maggioranza dei casi, infatti, un lavoro di 40 ore settimanali può risultare difficoltoso. Per raggiungere uno stile di vita migliore, dove i vari ruoli che una mamma che lavora deve impersonare si incastrino perfettamente, si può optare per lavori più gestibili a livello di tempo e soprattutto da svolgere non troppo lontano da casa.

Esiste una varietà di professioni, infatti, che offrono la possibilità di costruire una carriera di successo e mantenere la libertà e la flessibilità dei propri impegni quotidiani. Per esempio il telelavoro offre possibilità non indifferenti: permette infatti di essere pagati su commissione e di lavorare da casa.

È conveniente poiché si può gestire quella parte di lavoro che non necessita di altri supporti se non un computer e una rete internet, ad esempio. Questo permette di risparmiare anche sulle spese, come la baby sitter e i costi di trasporto. Anche l’insegnamento è una buona alternativa al lavoro di ufficio poiché gli orari dei sistemi scolastici pubblici e privati spesso rispecchiano fedelmente quelli dei figli.

Nel campo dell’insegnamento privato, invece, esiste la figura del tutor, ma anche impartire lezioni private di matematica, come di lingua italiana o qualsiasi materia durante i corsi serali può essere un’ottima alternativa.

Per quanto riguarda i servizi legati alla ristorazione, l’organizzazione di eventi e in particolar modo di matrimoni è un’attività da considerare. Dal momento che esigono tempo solo nelle serate e nei fine settimana, questi tipi di professioni sono ideali per le madri che vogliono essere a casa durante il giorno con i propri figli. In generale, gestire un impiego come freelance è una delle migliori alternative: solo per fare alcuni esempi, basta avere competenza per il networking e la commercializzazione dei servizi, ma anche nel campo della scrittura, editing, programmazione, sviluppo web, inserimento dati e graphic design.

Per i sondaggi online, invece, è sufficiente compilare moduli di domande, e non è una cattiva idea lavorare per le società che svolgono ricerche di mercato per verificare l’utilizzo e lo stato di un prodotto o servizio. Inoltre ci si può dedicare, in base alle competenze, alle lezioni di fitness o proporsi come personal trainer o come estetista.

L’ideale, quando si tratta di lavoro impiegatizio, sarebbe un contratto part-time: spesso, tuttavia, all’azienda costa in termini economici poiché implica il doversi cercare altro personale per riempire la giornata lavorativa.

Fonte: Wewomentoday