La Rai si allarga a tredici emittenti. Antonio Marano ha preparato la nuova griglia dei canali composta da Rai Uno, Rai Due, Rai Tre, Rai4, Rai5, Rai6, RaiNews24, RaiSportPiù, RaiSportPiù 2, Rai Storia, Rai Yo-Yo, Rai Gulp e, infine, un tredicesimo canale in alta definizione.

La Rai prova a rinnovarsi, in attesa dello switch off nazionale, provando a migliorare forme e contenuti per rendersi più accattivante a un pubblico che diventa sempre più esigente, a fronte di una competitività talmente accesa da parte delle altre emittenti.

Rai5 e Rai6 dovrebbero partire all’inizio del 2010 con un palinsesto simile a quello della collaudatissima Rai4, mentre i bambini avranno due reti, i più piccoli Rai Yo-Yo e i più grandi Rai Gulp. Lo sport viene potenziato, ma scompaiono Premium, Extra e Cinema.

Mauro Masi e il consiglio d’amministrazione dovranno confrontarsi con questa nuova realtà in fieri e decidere se accettarla o respingerla.