Nel corso di un colloquio di lavoro ci sono alcune domande molto comuni che ricorrono quasi sempre. Vediamo di scoprirle insieme, in modo che possiate arrivare già preparate, almeno in parte, per rispondere ad alcuni quesiti che molto probabilmente vi verranno rivolti dai selezionatori.

In un colloquio di lavoro le domande molto spesso finiscono per essere le stesse. O, se non altro, ve ne sono alcune che vi verranno rivolte con grande probabilità, qualunque sia la posizione per cui vi candidate. Oltre ad avere un buon curriculum vitae e offrire una buona presentazione personale di sé, per ben impressionare durante un colloquio di lavoro è fondamentale avere anche la risposta pronta, quindi meglio sapere già ciò che andrete incontro.

Tra le domande che con grande probabilità vi porgeranno, c’è quella sulle aspettative future. La classica: “Dove si vede tra 5 anni?”, con la variante temporale: “Dove si vede tra 10 anni?”. Questa è una domanda che gli intervistatori adorano, quindi cercate di dare una risposta che non sia eccessiva o incentrata sul denaro, ma piuttosto cercate di focalizzarvi su quali sono gli obiettivi principali nella vostra vita, non solo a livello professionale quanto anche personale. Tenete inoltre conto che difficilmente incontrerete quella persona tra cinque anni per verificare se i vostri piani si sono effettivamente realizzati o meno.

Un’altra domanda che vi sarà probabilmente rivolta è quale sia il vostro lavoro dei sogni, il vostro impiego ideale. Cercate di documentarvi sulla posizione per cui fate il colloquio e per l’azienda in cui vi trovate, in modo da far coincidere il più possibile la vostra risposta con quanto il vostro potenziale futuro capo vi sta offrendo. Quindi, vi potrebbero chiedere perché avete scelto una determinata carriera o un determinato percorso di studi. Per trovare la risposta migliore, il consiglio è quello di pensare a ciò che amate di più nella carriera che avete scelto di seguire.

Tra le altre domande più frequenti, potrebbero chiedervi quali sono le caratteristiche che vi rendono perfette per la posizione per cui siete candidate. Considerate le vostre esperienze professionali e personali passate più rilevanti e cercate di inserirle nella risposta. Infine, una domanda possibile è perché dovrebbero assumere proprio voi, tra tutti i candidati. In questo caso, pensate ai vostri punti di forza maggiori e cercate di metterli in evidenza per fare colpo sull’intervistatore.

Fonte: Beyond Career Success