Abbiamo parlato tempo fa delle amiche ideali, ma c’è anche il corrispettivo speculare: quali sono i tipi di amiche da cui fuggire a gambe levate?

La questione è delicata e riguarda il narcisismo: a tutti fa piacere che qualcuno mostri interesse per la nostra vita, o addirittura ci dia un senso di benessere per la sua capacità di esserci vicini o persino adorarci, ma non è detto che questa sia una buona amicizia.

Galleria di immagini: Amiche

Gli amici ci fanno ridere, sono con noi nei momenti buoni e in quelli cattivi e tra alti e bassi sono sempre presenti nelle svolte importanti della nostra vita. Ma tra questi amici, ce ne possono essere di assolutamente negativi. Ecco le tipologie più frequenti:

La cattiva compagnia

Le amiche vere sono quelle che aiutano a crescere, a superare le paure, magari anche affrontando dei rischi. Ma se la tua amica è quella che ti spinge di continuo a fare cose che non faresti mai, a prendere decisioni senza pensarci, se è la classica amica che ti infila nell’auto di due ragazzi sconosciuti o che ti fa ubriacare la notte prima di un esame o di un’importante giornata di lavoro, bè… forse è il caso di lasciarla perdere.

La negativa

È l’amica che non vede mai, ma proprio mai, il lato positivo delle cose e ce l’ha col mondo: con la sua famiglia – dalla quale però non si stacca – con gli uomini (tutti brutti e cattivi, ovviamente, senza escludere i tuoi che vuole sempre convincerti a lasciare), con chiunque le capiti a tiro. Una montagna di negatività che può trascinarti giù. Invece di spendere tante energie per sollevare lei, perché non ti sollevi tu e cambi numero di cellulare?

L’invidiosa/competitiva

Se tu hai un ragazzo, il suo è più carino. Se hai un lavoro che ti piace, è contenta per te, certo: ma il suo è molto più interessante. L’amica che finge di essere solidale con te, invece è dalla seconda media che vuole chiarire al mondo intero di sentirsi superiore a te. A volte è invidia, perché non ce la fa, a volte è competizione, perché sente di potercela fare. In ogni caso, non è una buona amicizia.

La “so-tutto-io”

Anche questa è un classico delle amiche da lasciarsi alle spalle: quella che non perde mai l’occasione di dirti che stai sbagliando, che sei su un terreno scivoloso, che rischi grosso. È parente della negativa, ma dietro c’è una competitiva irrisolta: non riesce a sopportare che tu possa cavartela senza di lei, perché è insicura della vostra amicizia. E allora boicotta ogni tua iniziativa personale. Un’amica che può fare danni gravi.