L’evoluzione umana sembra non essersi fermata all’homo sapiens sapiens: rispetto alle generazioni precedenti, il comportamento dell’uomo moderno sembra essere completamente diverso sia nel campo affettivo che negli aspetti della vita di tutti i giorni. Il ruolo femminile nella società non è l’unico a essere cambiato: anche l’uomo ha modificato le sue abitudini, usi e consuetudini senza nemmeno accorgersene.

Nonostante gli agi che la vita moderna mette a disposizione di tutti, l’uomo moderno è convinto di faticare di più nell’ottenere ciò che vuole rispetto all’impegno delle generazioni precedenti. Le difficoltà sarebbero tutte dovute allo stress quotidiano: in una società dove “l’apparire è più importante dell’essere”, ogni uomo deve sforzarsi di essere dolce, passionale, attento alle esigenze della propria compagna, attraente e, dulcis in fundo, comportarsi da buon padre di famiglia.

Colpa dei suoceri? Sembrerebbe di sì: oltre allo stress che si accumula ogni giorno, l’uomo dei nostri giorni deve sforzarsi di più rispetto ai suoi antenati perché gli manca un solido riferimento da cui prendere spunto. La cronaca è piena di persone che hanno scelto di divorziare o abbandonare il rapporto di coppia, scegliendo così la solitudine per riacquistare la libertà perduta con il matrimonio. I ragazzi hanno perciò bisogno di riferimenti solidi da cui prendere spunto per costruire una vita felice e, molto spesso, non riconosco nei genitori dei modelli adatti alle loro esigenze.

E chi crede di poter vivere il sesso come una distrazione ai problemi che ci circondano sbaglia di grosso: lo stress che l’uomo moderno accumula durante la settimana intacca anche la sfera sessuale. Fino a qualche anno fa, il calo dell’eccitazione era una prerogativa femminile, ma col passare del tempo i gli esperti in materia hanno individuato la pressione dovuta al lavoro, alla famiglia e ai problemi economici risulta incidere moltissimo sul calo del desiderio: altro che “chi non lavora non fa l’amore” di celentiana memoria.

Molte donne si chiedono perché gli uomini cerchino di mettere su famiglia il più tardi possibile. Oltre alla risposta data dalla medicina, e cioè che agli uomini la natura concede la possibilità di procreare anche in età matura, la motivazione principale consiste nella necessità maschile di accumulare un numero sufficiente di esperienze prima di accasarsi.

Ai giorni nostri, l’uomo perfetto per una donna con i piedi per terra non è più l’attore dal sorriso smagliante, così inarrivabile, ma è piuttosto un uomo saggio, galante, gentile, con un lavoro ben retribuito e che ami essere padre. E siccome sembra essere altrettanto utopico trovare un uomo che incarni tutte queste caratteristiche contemporaneamente, le donne sono pronte a sposare una persona matura pur di coronare il sogno d’amore con l’uomo dei sogni. Di conseguenza, un uomo crede di avere le spalle coperte considerando che, prima o dopo, riuscirà a trovare una donna onesta che voglia metter su famiglia con lui.

Ad avvalorare la tesi di chi pensa che i ruoli della coppia siano ormai invertiti, recenti sondaggi mostrano come i giovani di sesso maschile accettino di buon grado la possibilità che la propria compagna guadagni un cospicuo stipendio attraverso il suo {#lavoro}. La questione economica va affrontata nel dettaglio: perché rifiutare l’aiuto economico della propria donna nel migliorare lo stile di vita della {#coppia}? Nonostante questa scelta vada contro i principi dell’uomo d’altri tempi, i vantaggi di avere due stipendi a disposizione sono innumerevoli: mettere su casa senza problemi, più agi per i propri figli e così via.

E se da un lato sembra interessante relazionarsi con una donna emancipata e impegnata nel mondo del lavoro, l’uomo moderno si sente minacciato dai successi lavorativi femminili. Anche se un’entrata in più nelle casse domestiche può far comodo in famiglia, la possibilità che una donna sia troppo produttiva rappresenta un grosso problema per l’uomo, sempre più preoccupato che il suo ruolo sia messo in discussione fino a sentirsi completamente inutile per la propria compagna.

Infine, l’uomo moderno ha imparato a relazionarsi in modo più caloroso verso le persone dello stesso sesso. In una società dove si combatte per i diritti delle persone omosessuali, anche coloro che hanno una relazione con una donna sentono il bisogno di confidarsi e sfogarsi con un amico, senza avere timore di abbracciarlo e stringerlo a sé. Secondo gli esperti, questo tipo di relazioni hanno effetti benefici anche sulla coppia perché migliorano la sensibilità e la comprensione del soggetto di {#sesso} maschile.