Il rito del tè pomeridiano, che fa pensare ai nobili inglesi, ai salotti vittoriani ma anche ad Alice nel Paese delle Meraviglie e al Cappellaio Matto, gira intorno alla bevanda importata dalle Indie, ma è fatto di tante piccole cose che creano un’atmosfera unica, dalle delicate decorazioni per le torte da tè alle porcellane raffinate.

E se, da una parte, questa consuetudine si è evoluta e modernizzata, permettendo di rendere la faccenda un po’ meno formale ed elegante rispetto alla tradizione, dall’altra un tè pomeridiano, organizzato a puntino, possiede un fascino senza tempo a cui è difficile resistere.

Un tea party pomeridiano è adatto a molte occasioni: se si vuole conoscere il fidanzato di sorella, figlia o nipote senza coinvolgerlo in qualcosa di impegnativo come una cena formale, oppure se c’è da festeggiare un addio al nubilato, un baby shower, un compleanno. Naturalmente è anche una maniera per recuperare il tempo perduto con amici e amiche di vecchia data che si frequentano poco. L’elenco degli ospiti può contenere una decina di persone o pochi intimi: in ogni caso, bastano pochi passi per organizzare un tè pomeridiano coi fiocchi.

Creare l’atmosfera

L’atmosfera è una parte fondamentale nella riuscita di un tè pomeridiano. La sala in cui si prende il tè deve essere luminosa, armoniosa, decorata con classici vasi di fiori dai colori delicati come il rosa e il giallo (ma non dal profumo troppo intenso, perché rovinerebbe il gusto di bevande e dolci). Ancora meglio se il salotto è decorato in stile shabby chic, perfetto per richiamare un’atmosfera intima.

Meglio far trovare agli ospiti la tavola già pronta, munita di tutto l’occorrente per il tè, tranne l’acqua bollente da portare all’ultimo momento. Anche le sedie, fondamentali per questo tipo di party rilassato, devono essere pronte intorno al tavolo, in una posizione comoda affinché tutti possano sedersi ed alzarsi con facilità. Potete pensare anche a dei segnaposto a tema, sempre dai toni romantici e delicati, con il nome degli ospiti scritto in una bella calligrafia tondeggiante.

Come servire il tè

Il tè si serve di solito tra le 15.30 e le 17.00, e sarebbe buona norma non utilizzare le bustine confezionate ma le foglie sfuse. Nella teiera ben calda (o nelle teiere se gli ospiti sono numerosi), si deposita il tè sfuso sul fondo calcolando un cucchiaino per ospite più un cucchiaino extra e si versa l’acqua bollente. I tempi di infusione variano dai 3 ai 5 minuti.

La tavola

Buona norma, per il tè, è utilizzare un servizio di porcellane di ottima qualità, sia per le tazze che per i piattini da dolce, ma anche l’argenteria che troppo spesso viene relegata in fondo ai cassetti in attesa di chissà quale occasione speciale.

La tovaglia dovrebbe essere tradizionale, bianca e ricamata: sono ben accette anche piccole fantasie fiorate, ma solo se molto sobrie e delicate. Anche il piatto, il vassoio o i piattini in cui vengono presentati i dolci che accompagnano il tè devono corrispondere a questo gusto raffinato, bon ton e un po’ retro.

Le decorazioni per le torte da tè: un esempio

Per il tè sono perfetti tutti quei dolci dal gusto delicato, che accompagni senza prevaricare il sapore della bevanda. Perfetta, per esempio, una morbida base da decorare composta da uova, zucchero, farina, Frumina PANEANGELI, un pizzico di sale, una fialetta di Aroma Fiori d’arancia PANEANGELI e mezza busta di Lievito PANE degli ANGELI. L’idea in più, che si rivela molto pratica soprattutto nel momento di servire il dolce, è quella di tagliare la torta in piccoli quadrati monoporzione.

I quadratini, poi, si ricoprono di glassa, semplice da fare con Zucchero al Velo PANEANGELI e acqua: per completare le monoporzioni da posizionare direttamente in piattini, si possono decorare le torte in miniatura in maniera colorata e varia.

Si possono mettere dei fiori al centro di alcune tortine, scegliendo i Fiorellini in ostia PANEANGELI, per altre si può decorare la superficie – aiutandosi con la Colla Alimentare PANEANGELI – con le Fantasie di Zucchero, con gli Zuccheri glitterati o disegnando con le Matite brillanti PANEANGELI.