Diete stravaganti e assurde? Esistono e come. Difatti, anche nel campo della dietologia ci sono i famosi truffatori che ne inventano di tutti i colori pur di guadagnare, non interessandosi minimamente dei danni che le loro “superbe creazioni” potrebbero portare. Ecco qui la top ten della diete dimagranti più strane e conosciute esistenti al mondo:

Dieta macrobiotica: questa tipologia di dieta consiste nel non assumere prodotti troppo lavorati. Fin qui nulla di strano, ma il bello è che i sostenitori di questa dieta affermano che fumare non fa venire il cancro, bensì, ciò che scatena tale malattia sarebbe il consumo di cibi non macrobiotici.

Dieta con cavolo: consiste nel nutrirsi esclusivamente di zuppa di cavolo per sette giorni. È una dieta dimagrante quasi del tutto priva di nutrimento e in più l’unica cosa che fa smaltire è l’acqua non di certo il grasso. Oltre a questo ha un effetto collaterale molto imbarazzante, la flautolenza.

Dieta paleolitica. Come si può dedurre dal nome, si basa sull’assunzione di cibi allo stato primario, quindi non trattati. Si pensa che ciò possa ridurre anche il rischio di malattie. È palese che il paleolitico del 2012 non si mette a correre dietro ai conigli mangiandoli crudi, perciò questa dieta si basa su alimenti come carne magra, frutta, verdura, pesce e simili non trattati escludendo invece prodotti come i latticini che sono frutto di una lavorazione.

Dieta fruttariana: il fruttariano si nutre solo e esclusivamente di frutta. Peccato però che anche questa dieta non apporti la giusta quantità di vitamine, calcio, zinco, proteine, ferro e acidi grassi. Anzi, tali regimi alimentari così severi possono condurre anche a una sorta di squilibrio psichico.

Dieta della bibbia: si basa su quelli che Dio giudica cibi puri o impuri. Il principale sostenitore di questa dieta è Jordan S. Rubin poiché sostiene che seguire tale dieta dimagrante l’abbia fatto guarire dal morbo di Crohn. Prima di ogni pasto e ogni volta che la fame ci assale, bisogna pregare e cibi come il maiale sono vietati.

Dieta Shangri-la: secondo questa dieta, nessun alimento è escluso, è possibile mangiare quello che più piace. L’importante è bere un po’ d’olio extravergine d’oliva o acqua zuccherata durante l’arco della giornata per arrivare sazi ai pasti e ridurre quindi l’appetito.

Dieta Fletcher: alla base di questa dieta dimagrante c’è la masticazione corretta. Secondo Fletcher ogni boccone va masticato ben 32 volte tenendo la testa in avanti per evitare che il contenuto venga ingerito prima delle 32 fatidiche masticate. Finita la masticazione, la testa va inclinata all’indietro per permettere al cibo masticato di scendere giù e se non scivola va sputato poiché non è stato masticato a dovere.

Breatharianesimo: basta mangiare, secondo questa dieta potremmo anche essere sprovvisti di bocca e nutrirci comunque, come? Attraverso un esercizio spirituale che permette di assorbire il prana, la forza vitale, dagli elementi. Tre sono le persone morte tentando di seguire una dieta così assurda.

La dieta delle Bella Addormentata nel bosco in cosa consiste? Dormire, dormire e ancora dormire. Fare largo uso di sonniferi per dormire la maggior parte del tempo evitando così di mangiare.

Dieta della tenia consiste nell’ingoiare una tenia ancora in bozzolo. Dopo che il bozzolo si è schiuso e il verme fuoriesce, inizia a nutrirsi degli alimenti che ingeriamo facendoci dimagrire.