Banditi i sacchetti di plastica, a partire da inizio anno nei supermercati sono disponibili unicamente sacchetti biodegradabili. Un’iniziativa sicuramente lodevole da un punto di vista ambientale, eppure ad appena tre mesi di distanza dall’entrata in vigore della nuova norma i consumatori del Codacons si lamentano.

Il Codacons denuncia infatti come il costo delle nuove buste della spesa sia aumentato di almeno 5 centesimi a unità e inoltre i sacchetti biodegradabili sono più piccoli rispetto a quelli in plastica utilizzati abitualmente in passato.

Galleria di immagini: shopping bag

Tra le altre lamentele da parte dell’associazione dei consumatori italiani sono arrivate anche varie proteste riguardanti la scarsa resistenza di queste buste, oltre a un odore che non convince in molti.

Il Codacons avanza dunque che dietro a questa normativa si possa celare un nuovo business davvero poco vantaggioso per chi fa la spesa, con un aumento che può arrivare fino a incidere fino a 30 euro a persona all’anno.

Per questo, il Codacons propone che i nuovi sacchetti biodegradabili vengano distribuiti dai supermercati in maniera del tutto gratuita, per evitare agli utenti un ulteriore e ingiustificata spesa aggiuntiva. Se siete contro questo aumento dei prezzi potete aderire alla campagna “boicottiamo le buste della spesa”, sul blog di Carlo Rienzi.