Siamo già arrivati in terra statunitense all’ultima puntata di “Spartacus: Blood and Sands” e gli addetti ai lavori di Starz con Chris Albrecht, l’amministratore delegato dell’emittente americana, parlano già di nuovi progetti e nuove idee che approderanno sul piccolo schermo.

Viaggeremo nella storia dell’Inghilterra, vivremo missioni di crisi internazionale, e tanto altro viene anticipato in merito alle nuove serie in arrivo. Creare qualcosa di originale, di alto livello qualitativo e adatto al pubblico televisivo.

Ben Silverman è colui che, a quanto pare, dirigerà i lavori del cantiere statunitense. Eccovi i futuri nuovi progetti: “William The Conqueror“, narrerà le vicende del Duca che, dopo aver conquistato i britannici nel 1066, fu proclamato re e gettò le fondamenta della moderna Inghilterra; “Peacekeeper” o “Peace Keeping“, ancora titolo da definire, serie ambientata nel quartier generale delle Nazioni Unite di New York che avrà come protagonista alcune missioni di crisi internazionale.

Il terzo neo arrivato si preannuncia essere “The Pillars of The Earth“, serie TV tratta dall’omonimo romanzo di Ken Follett, e infine “Camelot“, il quale ripercorrerà le vicende di Re Artù, però in chiave moderna.

Insomma: gli addetti ai lavori sono ben fiduciosi di portare a termine questi preannunciati capolavori, e si prefiggono l’unico obiettivo di piacere al pubblico non solo americano, ma anche oltreoceano. I buoni propositi sembrano esserci tutti, non ci resta che aspettare la messa in onda, anche se ancora l’attesa è alquanto lunga.