Inizia la primavera, le festività pasquali si avvicinano ed è ora per cominciare a pensare alla prossima meta di viaggio. Che sia in città, al mare o in montagna, un lungo week end è quello che ci vuole per staccare la spina, rilassarsi e spezzare la routine quotidiana prima delle tanto attese ferie estive.

Proposta di tutto rispetto quella del Petriolo Spa Resort, hotel a cinque stelle immerso nella campagna toscana che riapre le porte dopo la pausa invernale. A inaugurare la stagione vi è anche il nuovo Ristorante Erica Spa: si tratta di una nuova apertura all’insegna del benessere, con una cucina che ha deciso di seguire le linee guida della Bioterapia Nutrizionale, fatta di cibi freschi di stagione e di coltura biologica. Una tecnica che viene da lontano, concentrata sulla valorizzazione del potere terapeutico degli alimenti opportunamente cotti e abbinati.

Galleria di immagini: Vacanze primaverili a Siena

Alla cucina di alto livello, l’hotel affianca una nuova offerta nata proprio per festeggiare la riapertura. Remise en forme è quello che ci vuole per ritemprarsi e prepararsi al meglio per l’estate.

Valido dal 10 marzo al 21 aprile, il pacchetto speciale comprende 4 giorni/3 notti a un costo di 395 euro a persona. Inclusi nel prezzo una sistemazione in Camera Doppia Superior, colazione con Angolo Bio, bottiglia di vino in omaggio, un Peeling Termale Rigenerante corpo, un Massaggio Schiena Relax, una visita medico-estetica con check-up cutaneo e posturale, un percorso Termale Rigeneraquae, piscina interna con acqua di sorgente, palestra e personal trainer.

Se decidete invece di partire proprio a ridosso delle vacanze pasquali, originale l’offerta del Tour Operator Vacanze Senesi per un 25 aprile su una vecchia locomotiva a vapore dalla quale godervi il panorama della Val d’Orcia. Il treno, che partirà da Siena la mattina, vi farà trascorrere una giornata all’interno del Parco dichiarato Patrimonio Mondiale dell’Umanità. Una tappa verrà fatta a Castiglion d’Orcia, dove si potranno degustare prodotti tipici locali, mentre un’altra alla Rocca di Tentennano, per poi fare ritorno a Siena il pomeriggio.