Il sesso con il partner è sempre il solito e si vuole portare un po’ di pepe nella propria coppia a partire dal letto? Le varianti alla più classica delle posizioni sono infinite, senza contare che si possono tranquillamente abbandonare le lenzuola e darsi all’erotismo acrobatico. A patto di essere molto allenati, senza problemi di schiena e con forze sovrumane.

La prima posizione meno tradizionale che viene in mente è quella in piedi: uno di fronte all’altro, le ginocchia di lei ben salde intorno ai fianchi di lui in stile koala. Per fare sesso in questo modo non c’è bisogno di particolare flessibilità, ma una certa prestanza di lui per sorreggere il peso della donna. Il pericolo in questo caso è che il sudore renda scivolosi i punto di presa, per poi cadere rovinosamente a terra. Ma si può facilmente ovviare appoggiandosi a un tavolo, al termosifone o qualsiasi altra superficie piana possa giovare.

Più acrobatica la posizione in cui si è entrambi in piedi, ma lei girata di schiena. L’uomo deve reggere la donna tenendola saldamente per i fianchi, mentre lei, issata come la sirena sulle navi dei pirati, si tiene esclusivamente attaccata alle braccia di lui. Basta la descrizione per capire che fare sesso in questo modo abbia dei risvolti di pericolo in più, che potrebbero non mancare di portare ulteriore eccitazione. Se si riesce nel tentativo: lui deve essere praticamente Hulk, lei avere degli addominali d’acciaio. Il rischio: che lui perda la presa su di lei e, così facendo, cada in avanti provocando stiramenti vari. E, attenzione, perché il membro potrebbe assumere posizioni innaturali fino a rompersi.

Vi sono poi le pose da vero e proprio circo: lei a cavalcioni su di lui in posizione del ponte, retto su mani e piedi mentre inarca la schiena, con il volto ovviamente rivolto all’insù. Il partner di questa scena di sesso deve essere evidentemente molto flessibile, cosa rara tra uomini. Lei, per non correre rischi, dovrebbe essere un peso piuma ma più alta di lui, per riuscire a reggersi almeno sulle punte dei piedi. Per l’uomo il piacere qui è quasi nullo, è più lo sforzo di reggersi. Rischio: cadere sotto il peso di lei e danneggiare la spina dorsale.

Apparentemente più facile, ma potenzialmente più pericoloso di molte, è il sesso con lui sdraiato sulla schiena, le ginocchia piegate, e lei seduta in punta di piedi su di lui. In caso lei scivolasse all’indietro, la frattura del pene è praticamente assicurata.

Per chiudere in bellezza, da vere star dell’atletica leggera mista allo yoga, la posizione più sofisticata. Lui in piedi, lei con il corpo parallelo al terreno e retta soltanto con la forza di un braccio, dando la schiena al partner. L’uomo qui deve tenere salda la presa sulla donna reggendola per un fianco con un braccio e per un ginocchio con l’altro. Lasciando perdere il sollevamento pesi da parte di lui, c’è sempre il problema del membro maschile pericolosamente inclinato a destra o sinistra, cosa che se il braccio della donna cedesse all’improvviso porterebbe a danni irreparabili. E chissà se la coppia ne gioverebbe davvero.

Fonte: Ranker