Quando la relazione con il partner raggiunge un certo livello di intesa, vuol dire che è giunto il momento di conoscere i suoi genitori. Per sembrare brillanti e superare la difficoltà di questo incontro, che da sempre provoca stress nella coppia, basta seguire una serie di semplici consigli.

Innanzitutto, è bene chiedere al proprio partner com’è il carattere dei suoi genitori: una veloce descrizione può evitare brutte figure. È bene, inoltre, domandare informazioni sul rapporto genitori e figli.

Galleria di immagini: flirt

È molto importante informarsi sul modo di vivere della madre e del padre del compagno e talvolta conoscere la loro storia: magari sapere se hanno avuto delle malattie, se sono portatori di handicap, se hanno bisogno di un aiuto materiale, al fine di prepararsi e non creare situazioni imbarazzanti.

Qualora il partner non l’avesse già fatto, è meglio che si decida a parlare della sua relazione ai genitori. Anche se si è convinti che ogni mamma e papà accettino a prescindere una storia d’amore, bisogna tenere in conto che ogni persona ha un’idea ben definita della persona che vorrebbe accanto a suo figlio.

Se non si spiega esattamente come stanno le cose ai genitori, si rischia di scatenare in loro una reazione negativa e totalmente inaspettata. In particolare, in presenza di diversità razziali, religiose, politiche o culturali, bisogna subito mettere le mani avanti spiegando correttamente la situazione.

Prima dell’incontro coi genitori del partner, non bisogna essere troppo pessimisti: non sempre l’incontro terminerà con una reazione negativa. Inoltre, essere nervosi e tesi non dà modo di mostrare la nostra vera personalità alle altre persone.

Tuttavia, non bisogna avere la presunzione di essere la migliore compagna che il partner abbia mai avuto. È molto probabile che lui abbia presentato personaggi peggiori ai propri genitori, ma appunto questo potrebbe averli traumatizzati, rendendoli più freddi e distaccati. Ciò non significa che siano cattive persone: hanno solo bisogno di un po’ di tempo per metabolizzare la notizia.

Come in qualsiasi nuova conoscenza con una persona, il segreto è fare domande e ascoltare cosa l’altro ha da dire. Questo prezioso consiglio può aiutare il partner ad approcciare con i genitori dell’altro: bisogna trovare punti di incontro come hobby, interessi comuni, sport, cucina, e così via. Una volta trovato l’argomento di conversazione, bisogna ascoltare l’altro con attenzione, porre domande e mostrare interesse per l’argomento.

Bisogna cercare sempre di evitare le domande sul futuro della coppia: molte riviste, infatti, spiegano che quesiti del genere mettono a disagio i genitori del partner, che si sentono trascurati e abbandonati dal proprio figlio.

Infine, se c’è un conflitto perché i futuri suoceri sono ostili, bisogna lasciare che il partner metta le cose al suo posto, facendo da intermediario tra la propria fidanzata e i genitori. Inoltre, è importante capire perché tanta rabbia nei confronti di una persona e trovare una soluzione.