Mentre si attende il suo ultimo film, “Machete” di Robert Rodriguez, regista che aveva consacrato già altri sex symbol come Rosa McGowan e Salma Hayek, Lindsay Lohan non fa altro che alimentare le cronache di gossip con spunti sempre nuovi. Prima di diventare un immortale sex symbol anche lei, spogliandosi definitivamente dall’immagine della star dei film per ragazzi, già intaccata in “Mean girls”.

In fondo, il ruolo di bella e dannata le sta a pennello. Cosa la attenderà dopo i quattordici giorni di carcere in cella di isolamento appena scontati, che le sono stati comminati il mese scorso dopo aver guidato in stato di ebrezza nel 2007?

Sembra proprio che Lindsay abbia difficoltà a rinunciare all’alcool, almeno stando alle dichiarazioni dei suoi amici e nonostante lo scram, dispositivo che rileva il livello di alcool assunto, che l’attrice è stata costretta a indossare prima della detenzione. In questi mesi, si è persino scatenato un piccolo giallo sullo spegnimento del dispositivo, pare, secondo mamma Lohan, a causa di un coktail versato sulla gamba della figlia.

Ma pare che il carcere abbia fatto momentaneamente dimenticare a Lindsay i suoi deliranti problemi con l’alcool (aveva invocato persino il diritto inalienabile a non essere torturata, cosa che naturalmente non è mai avvenuta): adesso la Lohan ha avuto a che fare con le detenute che sono state tutt’altro che benevole nei suoi confronti, anche perché lei le aveva infastidite piangendo tutta la notte e tenendole sveglie.

C’è da attendere il prossimo gossip amoroso: con chi starà Lindsay? Con la DJ Samantha Ronson, con cui ha rotto, anche per ragioni di privacy negata dai paparazzi, ma che resta ugualmente molto legata a lei? Oppure il rugbista Danny Cipriani, con cui è stata avvistata spesso prima dell’ingresso in carcere, e che le sarebbe costata l’aggressione da parte di una cameriera?

Quel che è certo è che, nonostante i guai, Lindsay Lohan ha ritrovato molte amicizie nel mondo dello spettacolo: grandi attestazioni di solidarietà sono provenute da Nicole Richie e Paris Hilton.

Per il resto, la sua vita sembra proseguire come in un cliché degli ex bambini prodigio del mondo dello spettacolo: gli eccessi la fanno da padroni, forse per celare un male di vivere, che tra tanta ricchezza non avrebbe assolutamente ragion d’essere.