Dimenticate la giovane liceale imbranata e determinata a diventare una star dei musical. Lea Michele, infatti, interprete di Rachel Berry in “Glee”, ormai telefilm di culto tra i giovani, ha deciso di posare in atteggiamenti supersexy per la rivista americana GQ. In copertina, assieme a lei, sono ritratti anche Dianna Agron e Cory Monteith, che rispettivamente interpretano Quinn Fabray e Finn Hudson

In particolare nel nuovo numero del magazine si parla di come le star abbiano iniziato le loro carriere, e si passa poi al mondo della gigantesca fanbase del telefilm, composta da tutti quegli affezionati della serie TV che si sono soprannominati “Gleeks“.

Le stesse attrici hanno ammesso che il servizio fotografico, che si è svolto sotto la sapiente direzione del famoso fotografo di moda Terry Richardson, è stata un’esperienza nuova per entrambe. Infatti tutte e due si sono dette stupite di come il fotografo sia riuscito a convincerle a posare con così pochi vestiti e in pose così provocanti e inusuali per loro. Le ragazze sono state ritratte in un ambiente scolastico (s)vestite come Britney Spears ai tempi di “Baby one more time”, con biancheria a vista e tacchi vertiginosi.

Il telefilm è, ormai, un vero e proprio baluardo per la generazione di liceali americani che si rispecchiano nelle storie rappresentate e che si incentrano principalmente sulla possibilità di riscatto anche per chi non è solitamente ricompreso nella cerchia dei più popolari della scuola. Anche la stessa Michele ha raccontato di come il liceo abbia messo a dura prova anche la sua autostima.

Io ero una delle poche ragazze nel mio liceo che non si erano rifatte il naso. E anche se nessuna ne aveva veramente bisogno io probabilmente avrei dovuto. Ma mia madre mi ha sempre detto sin da quando ero piccola: “Barbra Streisand non si è rifatta il naso. Tu non ti rifarai il naso”.