Insegnare ai bambini ad amare la lettura è certamente molto importante, e c’è chi afferma che anche ascoltare la voce della mamma che canta e racconta le favole abbia dei benefici sul feto non ancora venuto al mondo.

Ma quali sono gli aspetti positivi della lettura rivolta ai neonati di pochi mesi? Gli esperti parlano chiaro, affermando che leggere ad alta voce ai bambini a partire dai sei mesi è fondamentale per lo sviluppo creativo e costruttivo.

Galleria di immagini: Bambini e lettura

Curiosità, fantasia e voglia di esplorare da soli sono solo alcuni degli stimoli che l’ascolto di mamma e papà che leggono produce nei piccolissimi, le cui capacità cognitive ed emotive risultano con il tempo potenziate e migliorate. Alcuni autori di libri per bambini hanno dato il loro parere sull’argomento, intervistati dalla redazione del “The Sun”.

Julia Donaldson, ad esempio, sostiene che se i libri vengono introdotti presto nella quotidianità di un bambino, questa attività sembrerà per loro una cosa ovvia e normale da fare.

“Gli studi hanno dimostrato che per i bambini cresciuti in una casa a contatto con i libri il passaggio alla scuola è avvenuto più facilmente. Oltre a essere un elemento importante nella routine che precede la nanna, i libri possono anche aiutare i bambini a interpretare il mondo che li circonda.”

Lo stesso pensiero è espresso anche da Charlie Higson, che conferma la necessità di leggere ai bimbi fin da neonati per prepararli al meglio all’inserimento nella scuola. È lo stesso scrittore ad affermare che attraverso i libri anche il legame tra il bimbo e i genitori ne risulta rafforzato.