Leggere con il tuo bambino, infatti, contribuisce moltissimo allo sviluppo delle sue capacità di apprendimento.

Anche il bambino piccolo è curioso, ha voglia di conoscere, di sapere. E leggere insieme a te è per lui ancora più coinvolgente, perché ti sente più vicina a lui, condivide con te la lettura di un racconto che lo affascina anche perché gli piace ascoltare la tua voce oltre che seguire la trama del racconto.

Leggere con il tuo bambino è, quindi, importante perché con la lettura si crea fra voi due un rapporto speciale fatto di comune interesse. E questo è importante per la sfera affettiva del bambino, per la sua crescita armoniosa e serena. E poi, con la lettura di un libro magari illustrato come piace a lui puoi allungare il suo tempo di attenzione, lo abitui all’ascolto e stimoli la sua capacità d’immaginazione.

Attraverso la lettura di un libro faciliti lo sviluppo del suo linguaggio e gli trasmetti la conoscenza delle parole, arricchendo così il suo vocabolario di voci che via via gli diventano più familiari e che quindi imparerà ad usare al momento opportuno. Leggere insieme a lui è, quindi, come prepararlo ad affrontare il momento in cui la conoscenza di un lessico variegato sarà la base per buoni risultati quando un giorno andrà a scuola: è un momento dodattico.

Ascoltando le storie il bambino impara a riconoscere il nesso logico fra i vari episodi e quindi attende con ansia lo sviluppo degli eventi per arrivare alla fine: impara, quindi, che gli eventi si svolgono in vari tempi successivi per arrivare, attraverso vari spazi temporali, alla conclusione della vicenda: quindi ogni avvenimento ha un inizio e una fine. Impara, in sintesi, la varie tappe che possono segnare il cammino di un individuo.

Attraverso le storie che leggi insieme a lui, il bambino impara a collegare quanto accade nel racconto a quanto può essere accaduto a lui, a fare dei paragoni, a considerare che quel che accade ai bambini del racconto potrebbe accadere anche a lui e se a quei bambini è accaduto qualcosa perché magari non hanno rispettato certe regole capisce che anche lui deve evitare di trovarsi nei pasticci: imparerà la prudenza e la riflessione.

La lettura è quindi altamente educativa, sviluppa il linguaggio, l’immaginazione, il senso di responsabilità. I momenti di lettura possono diventare un’abitudine che migliora la capacità di ascolto e crea le premesse per la lettura individuale, dalla quale il bambino non potrà che trarne giovamento educativo e culturale.