Leonardo DiCaprio continua ad essere impegnato in prima persona nella lotta ambientalista, prodigandosi attivamente anche a difesa delle popolazioni indigene americane.

Per sostenere una causa così nobile la star hollywoodiana questa volta ha voluto investire nella “Runa”, l’azienda fondata nel 2009 da Tyler Gage e Dan MacCombie che acquista la guayusa, foglia da cui si ottiene una bevanda equa e solidale prodotta da tremila famiglie indigene che vivono nella Foresta Amazzonica.

Le foglie in questione, consumate nelle cerimonie sacre dagli indios kichwa, vengono solitamente trattate in un impianto in Ecuador per poi essere spedite negli Stati Uniti. Attraverso questo procedimento la guayusa entra nel commercio come una sorta di thè dalle tante proprietà benefiche e antiossidanti.

Per sostenere i contadini indigeni, DiCaprio ha così deciso non solo di finanziare l’azienda, ma di donare anche tutte le sue azioni agli agricoltori impegnati nella coltivazione della pianta, rendendoli in questo modo azionisti diretti.

Un’iniziativa encomiabile quella dell’attore, pronto a mettersi costantemente in moto per sostenere non solo a parole quelle popolazioni minacciate dai cambiamenti climatici e dalla globalizzazione violenta, come lui stesso ha affermato:

Sono così orgoglioso di collaborare con Runa nel sostenere le popolazioni indigene dell’Amazzonia. Il futuro di queste comunità e di molte altre simili in tutto il mondo è a rischio così come le loro terre di origine, sfruttate per le risorse naturali e lo sviluppo agricolo. Le pratiche agricole sostenibili sono la chiave per aiutare a garantire un futuro migliore per tante comunità locali. Tutti dobbiamo fare tutto il possibile per aiutare le persone indigene e i locali che troppo spesso soffrono il degrado ambientale peggiore e che sono più a rischio per colpa dei cambiamenti climatici. Consentire loro di alzarsi e di combattere contro gli interessi esterni che minacciano la loro sopravvivenza è una causa che deve essere sostenuta.