L’attore americano dalle chiare origini italiane Leonardo DiCaprio, è davvero uno dei pochi attori in circolazione a non aver disatteso le aspettative iniziali. DiCaprio entra da giovanissimo nel mondo dello spettacolo, grazie alle amicizie paterne, infatti, ha da subito i giusti contatti per esordire nel mondo della pubblicità e delle serie TV, la più importante di queste sarà “Genitori in blue jeans”.

Il suo debutto al cinema risale al 1991 con il film “Critters 3”, la sua prima grande interpretazione risale invece alla pellicola di Lasse Hallström “Buon compleanno Mr. Grape“, al fianco di un altro predestinato, Johnny Depp che nel film interpretava il ruolo del fratello maggiore. Grazie alla sua grande interpretazione, tale da oscurare quella del protagonista principale Depp, riceve due candidature come miglior attore non protagonista sia ai Golden Globe che agli Oscar, entusiasmando gran parte della critica cinematografica.

Successivamente DiCaprio interpreterà un paio di ruoli da cattivo ragazzo in “Ritorno dal nulla”, in cui veste i panni del cantante scrittore Jim Carrol, e addirittura quelli del poeta maledetto Arthur Rimbaud, con il quale l’attore ha davvero una somiglianza impressionante. Nel film si ripercorrono le vicende del poeta e della relazione sentimentale avuta con l’altro poeta francese Paul Verlaine nel film “Poeti dell’inferno”.

Proprio in questo periodo morirà l’altro ragazzo prodigio del cinema americano River Phoenix, da questo momento in poi non saranno pochi quelli che vedranno in Leonardo DiCaprio il vero erede di Phoenix, non a caso il ruolo da protagonista per interpretare Rimbaud prima della morte dell’attore era stato affidato proprio a Phoenix.

Il successo planetario giungerà pochi anni dopo, quando parteciperà alla mega produzione di James Cameron “Titanic” del 1997 al fianco di Kate Winslet, film che narra il naufragio del Titanic e la meravigliosa storia d’amore nata a bordo di esso. Da lì in poi esploderà la DiCaprio-mania ovunque, portando il film ad essere il secondo maggiore incasso di sempre della storia del cinema, solo recentemente superato da “Avatar” sempre di James Cameron.

Dopo l’enorme successo sembrava davvero inevitabile un periodo di pausa, periodo terminato con il sodalizio artistico nato con il regista Martin Scorsese, che vede in lui un interprete perfetto per il proprio cinema, esattamente come era accaduto anni prima con Robert De Niro. Fino ad ora regista e attore hanno realizzato ben quattro pellicole insieme, l’ultima è “Shutter Island“, un folle viaggio in un thriller paranormale all’interno di un centro di igiene mentale, che vede come protagonista assoluto uno straordinario Leonardo DiCaprio.