Leonardo DiCaprio ha finalmente vinto il suo primo Premio Oscar come miglior attore protagonista per Revenat, diretto da Alejandro G. Iñárritu vincitore del premio oscar per la miglior regia.

Galleria di immagini: Oscar 2016: i look delle star

Una vittoria che attendevano tutti, forse più dell’attore stesso, perché da anni l’Academy era considerata profondamente ingiusta nei confronti di un Leonardo DiCaprio che al cinema ha praticamente regalato sempre interpretazioni di grande livello. E così, nonostante sei nominations in vent’anni (la prima è arrivata con il ruolo del ragazzo con handicap mentale in Buon compleanno Mr. Grape), DiCaprio aveva sempre mancato la vittoria finale, tant’è che ad un certo punto si cominciò addirittura a pensare che l’Academy congiurasse contro di lui.

Leonardo DiCaprio Oscar2016

E l’Oscar per Leonardo DiCaprio è invece arrivato per il ruolo fisico e “devastante” del cacciatore Hugh Glass, che in Revenant di Alejandro Iñárritu deve vedersela non solo con la crudeltà degli esseri umani ma anche con condizioni ambientali a dir poco proibitive e animali poco gentili (la sequenza in cui DiCaprio viene praticamente sbranato da un’orsa è già diventata cult). Al di là del fatto che Revenant sia piaciuto o meno, c’è da dire che DiCaprio ha meritato l’Oscar, e non soltanto come “risarcimento” a tutti quelli che gli sono stati negati nel corso degli anni – per ruoli forse migliori di quello di Hugh Glass – ma perché Revenant se l’è caricato tutto sulle sue spalle e ha dato l’ennesima dimostrazione che un attore come lui non nasce tutti i giorni.

Gli spettatori e la rete questo l’hanno ben compreso e la maggior parte di coloro che ha seguito con interesse la notte degli ultimi Oscar 2016, l’ha fatto soprattutto per tifare per lui, perché l’Academy non avrebbe potuto umiliarlo per l’ennesima volta e perché Leonardo DiCaprio l’Oscar per Revenant doveva vincerlo e basta.

Leonardo DiCaprio

Questo annoso tira e molla fra Academy e Leonardo DiCaprio ha fatto sì che nel corso del tempo in rete spuntassero anche tantissimi contenuti che ironizzavano sulle sconfitte del divo hollywoodiano. Gif di un DiCaprio disperato perché non era mai riuscito a vincere una statuetta, giochi in cui lo stesso attore doveva sudare per agguantare un Oscar… insomma, il DiCaprio privato della soddisfazione di vincere un Premio Oscar era diventato una sorta di barzelletta, ad uso e consumo di chi si diverte – e diverte – a guardare sempre le cose da un punto di vista ironico. Ma in fondo tutti aspettavano che Leo vincesse la statuetta come miglior attore, l’ingiustizia doveva essere sanata.

Leonardo DiCaprio

La vittoria di DiCaprio come miglior attore ha invece fatto scatenare l’ironia del web su un presunto senso di rivalsa che l’attore avrebbe voluto manifestare nei confronti di tutti coloro – Academy per prima – che in questi anni gli avrebbero negato la gioia di vincere, si sarebbero divertiti ad ironizzare sulle sue precedenti sconfitte all’Oscar e sul fatto di non essere mai riuscito a vincere una statuetta nel corso della sua lunghissima carriera. Da qui, la comparsa in rete di migliaia di contenuti ironici sulla vittoria di Leonardo DiCaprio agli Oscar 2016: video, gif e meme, tutti incentrati su di lui e su questa tanto agognata vittoria.

Il contenuto ironico che ha davvero “spaccato” in rete è stato senza dubbio il video del finto discorso di ringraziamento che Leonardo DiCaprio pronuncia dopo la consegna dell’Oscar ma in rete sono circolati anche altri video e gif molto divertenti (e anche i meme già visti nell’articolo):

Sfogo di Leonardo di Caprio alla Notte degli Oscar 2016Lo sfogo di Leonardo di Caprio alla Notte degli Oscar 2016″ Sei nomination e vinco per essere stato stuprato da un orso…”

Pubblicato da Fake Off Italia su Lunedì 29 febbraio 2016

 

 

OSCAR A DICAPRIO – La VeritàDiCaprio ha il suo Oscar! Anche se noi abbiamo qualche dubbio.”Nei miei sogni, siamo ancora insieme”

Pubblicato da the JackaL su Domenica 28 febbraio 2016

 

 

Scusateci ma è ancora difficile concepire che l’era delle battute su Leo sia finita…

Pubblicato da Commenti Memorabili su Lunedì 29 febbraio 2016