La Mostra del cinema di Venezia sta volgendo al termine e, oltre ai soliti bilanci, si inizia già a parlare di premi e riconoscimenti. Il primo dei numerosi che verranno assegnati, è stato consegnato proprio ieri in Sala Grande a Marco Belloccio. Il regista di “Pugni in tasca”, “Buongiorno, notte” e molti altri film di successo, ha ricevuto il Leone d’oro alla carriera proprio dalle mani del suo collega e rivale di sempre, Bernardo Bertolucci.

Galleria di immagini: Leone d'oro Marco Bellocchio

Lacrime e commozione hanno fatto da cornice all’ambita premiazione, accompagnata da una fortissima standing ovation e lunghi applaus per due registi che hanno sempre portato in alto il nome del cinema italiano. Proprio sul cinema italiano Bellocchio ha avuto un pensiero speciale che sa più di un consiglio che i giovani cineasti nostrani dovrebbero seguire:

“Oggi il nostro cinema è misero con commedie spesso brutte copie di quelle di Monicelli e Risi. I giovani dovrebbero tentare altre strade”.

Pare proprio che questo premio, abbia sancito una rinnovata amicizia tra Bertolucci e il premiato:

“Con Bernardo abbiamo iniziato praticamente insieme, ci siamo incrociati al Centro Sperimentale, avevamo amicizie comuni, da Laura Betti a Moravia e Pasolini, abbiamo affrontato un percorso diverso e non nascondo che in quegli anni ci fu una vera rivalità, anche invidia da parte mia per i successi che lui riusciva a ottenere nel mondo. Oggi però lo sento misteriosamente vicino e ricevere il premio da lui, mi commuove prima che onorarmi.”

In occasione della premiazione, sempre in Sala Grande, è stato proiettata inoltre la pellicola restaurata de “Nel nome del padre” del ’72 che Bellocchio ha rimontato eliminando 15 minuti di girato rispetto all’originale:

“Erano ormai quarant’anni che pensavo alla possibilità di rimettere mano al film perché mi sembrava che potesse essere rielaborato e anche accorciato. Questa versione non tradisce il senso dell’originale, non ne modifica i contenuti e vi dirò, mi piace di più”.

Fonte: Il Corriere della Sera