La regina di Spagna Letizia Ortiz è sempre impeccabile e, al di là dello stile elegante, il suo aspetto è sano e curato: il suo segreto è lo stesso di Julia Roberts e di tanti altri personaggi del jet set che si sono affidati alla dieta anti-invecchiamento del dottor Perricone.

Questo regime alimentare, infatti, non mira alla perdita di peso (del resto né Letizia Ortiz né la Roberts ne avrebbero bisogno) bensì a prevenire l’ossidazione delle cellule attraverso il cibo ingerito e dunque l’invecchiamento: è stata soprannominata la dieta dell’eterna giovinezza.

Il sistema pensato dal dermatologo Nicholas Perricone porta comunque a una perdita di peso, in quanto rieduca il corpo, e come ogni dieta, va fatta sotto stretto controllo medico. Letizia Ortiz è infatti stata spesso accusata di un’eccessiva magrezza. Tra gli altri risultati, ben visibili nella consorte di Filippo di Spagna, ci sono però il miglioramento della carnagione e l’aumento dell’energia.

Cosa prevede la dieta anti-invecchiamento del dottor Perricone

Come ogni regime alimentare dietetico, si consiglia di bere molta acqua (da 8 a 10 bicchieri, di cui uno sempre a digiuno), fare mezz’ora di esercizio quotidiano e dormire almeno 7 ore a notte, per migliorare la risposta del sistema immunitario.

I cibi da prediligere per rincorrere l’eterna giovinezza, secondo questa dieta, si possono dividere in quattro gruppi principali: carboidrati complessi e fibre (da assumere grazie a 4-7 porzioni al giorno di frutti di bosco, cipolle, lamponi, olio d’oliva, farina d’avena e limoni); proteine di alta qualità (da ricercare in salmone, ma anche quinoa, mandorle, tacchino, tofu o uova da assumere a pranzo); omega 3, acidi grassi essenziali dal grande potere antiossidante (in noci, semi di lino, vegetali a foglia verde, salmone e tonno); acido alfa lipoico (in spinaci, broccoli e broccoletti).

Il menu quotidiano seguito da Letizia Ortiz

Il network ABC ha riportato recentemente il menu quotidiano seguito da Letizia Ortiz e pensato dal dottor Perricone.

  • A colazione: omelette con tre bianchi e un tuorlo d’uovo e/o 115-175 grammi di salmone alla griglia.
  • A metà mattinata uno spuntino con farina d’avena 225 gr, una fetta di melone e 125 gr di frutti di bosco. Bere almeno un bicchiere d’acqua.
  • A pranzo: 115-175 grammi di salmone alla griglia (in alternativa tonno o sardine) e 450 gr di lattuga o spinaci conditi con 1 cucchiaio olio extravergine d’oliva e succo di limone. Per finire melone e 75 gr di frutti di bosco. Bere almeno un bicchiere d’acqua.
  • Spuntino: 60 grammi di tacchino o di 170 grammi di yogurt, una mela verde, 4 nocciole e un bicchiere d’acqua.
  • Cena: 115-175 grammi di salmone alla griglia con lattuga con 1 cucchiaio olio extravergine d’oliva e succo di limone. In alternativa 250 grammi di verdure al vapore come gli asparagi, i broccoli o gli spinaci. Per finire melone e 75 gr di frutti di bosco. Bere almeno un bicchiere d’acqua.
  • Prima di dormire: si può mangiare una mela o una pera, 60 grammi di petto di tacchino o di pollo e una manciata di nocciole, mandorle o noci.
Galleria di immagini: Letizia Ortiz: le foto