Quando arriva un figlio, specialmente il primo, per molte coppie inizia un periodo caratterizzato da ore di sonno perse per sempre e lunghe passeggiate sui corridoi di casa con il neonato tra le braccia, nel più disperato tentativo di farlo dormire.

Certo, questo quadretto familiare non è allettante, ma è meglio che i futuri genitori siano preparati ad affrontare i cambiamenti dovuti alla nascita di un bimbo, piccole rivoluzioni che riguardano da vicino la coppia in se, formata da due partner che solo fino a pochi giorni prima del parto godevano di totale autonomia.

Galleria di immagini: Coppie

Una recente indagine promossa dalla britannica “Baby Show”, nota organizzazione che si occupa di predisporre fiere dedicate all’infanzia in tutto il Regno Unito, ha voluto verificare le abitudini dei neogenitori inglesi valutando gli eventuali scombussolamenti del menage familiare dopo la nascita di un bambino.

Bene, è risultato che il 33% delle coppie intervistate dorme in letti separati dal momento in cui il piccolo fa il suo ingresso in casa, abitudine che dura fino a diversi mesi. Il motivo? Semplice, la necessità di dormire almeno qualche ora per notte, spesso a turno, alternandosi nella cura del neonato.

Tra poppate notturne, cambio di pannolini e inevitabili pianti per fame, se sia la mamma sia il papà si occupassero contemporaneamente del piccolo trascorrerebbero una lunga serie di nottate completamente in bianco. C’è tuttavia un lato positivo in tutto ciò, infatti il 60% dei padri ha dichiarato di non delegare tutto ciò che riguarda il bimbo alla moglie o compagna.

La tendenza a dormire in letti separati è quindi una naturale conseguenza di questa collaborazione. Sono le donne, tuttavia, a manifestare maggiormente la propria stanchezza e disagio. Il 23% ammette infatti di dover ricorrere a medicinali vari per recuperare il sonno perduto.

Il sondaggio è stato condotto su 2.000 genitori, la metà dei quali ha affermato che la stanchezza dovuta al sonno perso ha avuto un impatto abbastanza forte nel rapporto con il partner. Tra le conseguenze di questo periodo abbastanza faticoso che segue l’arrivo di un bebè, per molte donne figura anche la difficoltà nel sentirsi in forma, attraente, e soprattutto nel riacquistare il peso che aveva prima della gravidanza. E sebbene i neo papà siano esenti da queste problematiche, il dispendio di energie e la carenza di concentrazione colpisce anche loro.