Nella notte scorsa cinque bombardamenti Nato in Libia. Secondo fonti locali durante gli attacchi, che sarebbero attribuiti alle forze Nato e diretti su Tripoli, sono rimasti feriti 4 bambini. A testimoniarlo alcuni giornalisti della Reuters presenti sul posto, condotti direttamente sul luogo dei bombardamenti dalle autorità libiche.

L’edificio attaccato, una vecchia costruzione nella zona di Dahmani e risalente al periodo coloniale, sarebbe stato sede dell’Alta commissione per l’infanzia. Il palazzo si trova a poca distanza da due edifici per le telecomunicazioni, anche se questi non sembrano aver riportato danni.

Galleria di immagini: Guerra in Libia, primo giorno

I bambini feriti nell’attacco sono stati colpiti da pezzi di vetro vaganti provenienti dal luogo dell’esplosione, riportando lesioni anche gravi: un funzionario del governo parla di due dei quattro bambini gravemente feriti e ricoverati in terapia intensiva. Ricordiamo che al momento le uniche fonti sono al momento sono fonti governative libiche, mentre ancora non sono arrivate conferme o smentite da parte dell’Onu o del comando Nato in Libia.

Nel frattempo in Italia il ministro della difesa Ignazio La Russa si recherà in visita alla base militare di Trapani, mentre sono previsti nel corso della giornata incontri tra il ministro degli esteri Franco Frattini e il segreterio di stato vaticano Cardinal Bertone: al centro della discussione i recenti attacchi alle comunità cristinane in Medio Oriente.