Se le tinte fosche di un horror vi attirano, ma in egual modo vi spaventano, scegliete un genere più soft senza rinunciare al brivido del paranormale; quello definito “gotico” potrebbe essere ciò che fa per voi: atmosfere inquietanti, storie d’altri mondi, ma anche romanticismo terreno e rapporti umani del tutto reali.

E’ il mix che potete trovare ne “La custode degli spiriti” di Melissa Marr (già autrice della fortunata serie urban fantasy Wicked Lovely), edito da Fazi, un altro romanzo perfetto per il lettino sotto l’ombrellone, ma anche per la sdraio comodamente sistemata sul balcone di casa; se non altro gli spifferi gelidi di questo libro vi aiuteranno a mitigare i torridi pomeriggi d’agosto, ovunque vi troviate.

Perchè, insieme a Rebekkah Barrow, tornata nel suo piccolo paese d’infanzia per il funerale della nonna misteriosamente assassinata, scoprirete di non potervene più andare da Claysville, se non per visitare….il regno sotterraneo dei morti. Rebekkah infatti ancora non lo sa, ma il suo destino è quello di custodire gli spiriti della cittadina, per evitare che se ne vadano in giro a seminare sangue e morte. La lega a questo terribile fato un patto stipulato nel 1712 da una sua antenata.

Ma Rebekkah non sarà sola in questo compito, con lei ci sarà Byron Montgomery, un altro che non può esimersi dal compito che gli spetta in eredità: seppellire i morti di Claysville e riportare indietro Rebekkah ogni volta che sarà costretta ad accompagnare qualcuno nel mondo dei defunti. Perchè un misterioso fascino attira la designata “custode degli spiriti” verso la morte…

Non dirò di più. Vi assicuro però che l’atmosfera gotica estremamente ben delineata dall’autrice non potrà che attirare anche voi verso un viaggio inaspettato.

photo credit: mugley via photopin cc