Tra i rimedi naturali per la bellezza entra in gioco il lievito di birra capelli. Tipicamente utilizzato per realizzare prodotti culinari in cucina, risulta efficace nel campo della cosmesi, particolarmente nel caso di debolezza e caduta dei capelli aiutando a stimolarne la crescita.

Questo, infatti, risulta essere ricco di biotina, uno degli ingredienti fondamentali che vanno a favorire la crescita dei capelli, oltre la loro salute. Oltre alla biotina il lievito è ricco di altre proprietà come zinco, rame, selenio e le vitamine del gruppo B. Queste ultime, in particolare, sono fondamentali anche per prevenire i capelli grigi. Oltre ai benefici per i capelli il lievito di birra risulta anche efficace per la bellezza del viso e delle unghie oltre che tutta una serie di fattori positivi per l’organismo essendo un efficace ricostituente, migliorando la funzione cardiaca e la circolazione del sangue.

Ma come si utilizza? Ecco alcuni consigli e alcune precauzioni per la salute del capello.

Lievito di birra: come assumerlo

Per la bellezza dei capelli l’assunzione del lievito di birra varierà a seconda del bisogno personale, con cadenze maggiori per chi vuole raggiungere risultati più evidenti e minori per chi, invece, non necessita di un grande aiuto. Generalmente il lievito di birra si trova in commercio sia in polvere (liofilizzato), in scaglie o in panetto: in questi casi è la dose giornaliera consigliata va da uno ai tre cucchiai al giorno, la mattina a digiuno, sciogliendolo in un poco di acqua tiepida oppure, in sostituzione, la stessa quantità di tè verde o tè nero.

Per chi invece non sopporta il sapore può optare per la variante in forma di capsule: queste, infatti, si trovano già pronte in pratici scatole da acquistare al supermercato o, per andare più sul sicuro, in erboristeria. In genere queste andranno assunte in dosi tali da raggiungere una quantità che va dai quattro ai dieci grammi giornalieri, che corrisponde a grandi linee dalle tre alle cinque capsule al giorno sempre sotto consiglio di una figura esperta.

Oltre alle varianti precedenti viene indicato anche il lievito liquido cellulare da bere ogni giorno con uno o due cucchiai. Indubbiamente, ciascuna di queste soluzioni dovrà essere assunta affiancandola ad una dieta e uno stile di vita sano e bilanciato.

Lievito di birra: una maschera per i capelli

Oltre ad assumerlo per via orale – sciolto in acqua o sotto forma di capsule – il lievito di birra può essere utilizzato anche per realizzare una maschera mirata: munendosi della versione in polvere, basterà mischiarla a degli ingredienti come il latte, il miele e lo yogurt. Questi, insieme, oltre a rendere più forti i propri capelli li aiuterà anche a renderli più morbidi e lucidi. Perché la maschera risulti efficace bisognerebbe lasciarla in posa per almeno un’ora e procedere poi con il risciacquo e un leggero lavaggio.

Lievito di birra: accorgimenti e controindicazioni

Tuttavia bisogna ci sono alcuni accorgimenti e controindicazioni riguardo l’assunzione del lievito di birra: questo, infatti, potrebbe andare a causare degli effetti indesiderati se viene preso insieme a determinati tipi di farmaci come quelli antidepressivi o narcotici.

Lo stesso viene sconsigliato particolarmente nei casi in cui si soffra di candida, in quanto andrebbe a peggiorare la situazione, oppure nel caso in cui si soffra di insufficienza renale (in quanto l’ingrediente risulta ricco di purine che, trasformandosi in acido urico nell’organismo può far scaturire la patologia) e, ovviamente, se si è allergici o intolleranti.

Come per qualsiasi rimedio, anche se naturale, viene quindi consigliato di consultare sempre il parere di un medico o una figura di competenza la quale saprà sicuramente trovare la giusta soluzione.

Fotostoria: Le cause che fanno perdere i capelli