Dal sapore aspro e acidulo, il limone può rivelarsi un ottimo alleato in cucina per preparare dolci dal sapore delicato e rinfrescante, ottimi da gustare non solo in estate ma anche durante i freddi pomeriggi invernali, magari accompagnati da una bella tazza di tè.

Anche se la raccolta di questo frutto si concentra prevalentemente nei mesi che vanno da novembre a maggio e da agosto a settembre, i limoni si trovano con estrema facilità tutto l’anno, sono semplici da conservare e per questo possono rivelarsi un ingrediente poco dispendioso per preparare i dolci in casa.

Vediamo alcune idee su come utilizzare questo frutto in cucina e preparare gustose ricette.

Il sapore del limone si sposa benissimo con un altro frutto, ma dal sapore più esotico, il mango. Questi due ingredienti possono essere i protagonisti di una crostata di pasta brisè farcita con una crema a base di latte, panna o yogurt, scorza e succo di limone. Perfette per la guarnizione delle fettine di mango tagliate sottili, a formare un ventaglio circolare.

Particolarmente diffusa nella comunità degli “Shakers” (un gruppo religioso molto presente negli Stati Uniti, nato a metà del 1700) è la “Shaker lemon Pie“. Come abbiamo già visto, le “Pie” si differenziano dalle torte nostrane perché si presentano completamente coperte da un velo di pasta frolla. La “Shaker lemon Pie” non fa accezione, e la farcitura a base di zucchero e fettine di limone viene versata direttamente nello stampo rivestito della pasta della torta e poi coperta prima di essere infornata.

La meringata al limone è un dolce che richiede una preparazione un po’ laboriosa ma dal risultato estremamente gustoso anche se molto calorico. Una porzione di meringata al limone infatti può contenere anche 500 calorie, quindi è un lusso che ci si può permettere solo una volta ogni tanto. Fondamentale è la preparazione delle meringhe (che, in alternativa, possono essere già acquistate pronte al supermercato o in pasticceria) e la farcitura, che a termine cottura deve risultare morbida ma leggermente ricoperta da una sottile crosticina brunita.

Simile al limone ma dal sapore un po’ più aspro, con il lime potete preparare una torta rapida e veloce, a base di succo di lime, latte, tuorlo d’uovo e un cucchiaino di estratto di vaniglia. Dopo averlo scaldato per una quindicina di minuti a fuoco basso, potete versarlo dentro lo stampo ricoperto dell’impasto della torta, e infornare per una mezz’ora. In poco più di quindici minuti otterrete una torta dal molto deciso.

Per gli amanti dei pasticcini, il limone può rivelarsi un ottimo ingrediente per preparare il ripieno dei bignè. La preparazione della crema non è niente di complicato, ma bisogna stare attente alla formazione dei grumi. A base di tuorlo d’uovo, zucchero, farina, scorza di limone, vanillina e latte, la crema può essere inserita direttamente dentro ai bignè con l’apposito strumento – o tagliando i bignè con in coltello – dopo averla fatta raffreddare.

Infine, un’alternativa per chi è a dieta dimagrante ma non vuole rinunciare ai dolci. Con yogurt bianco magro, zucchero, latte, farina, succo e scorza di limone, potete preparare una torta alta e soffice, stile margherita, senza utilizzare né burro né uova.

Fonte: Country Living.