Stava guardando la TV mentre leggeva alcuni copioni di nuovi film quando, all’improvviso, la cavigliera elettronica di Lindsay Lohan ha iniziato ha suonare senza motivo, mettendo in allarme gli agenti della vicina stazione di polizia che, immediatamente, hanno inviato i responsabili del monitoraggio a casa dell’attrice.

LiLo è attualmente agli arresti domiciliari a causa del furto di una collana in una gioielleria di Venice Beach, a Los Angeles, risalente allo scorso gennaio.

Galleria di immagini: Lindsay Lohan in tribunale

Dopo aver constatato la presenza della Lohan nella villa di Venice, come da procedura standard in questi casi, gli addetti hanno riscontrato il malfunzionamento del braccialetto, una repentina perdita del segnale, provvedendo immediatamente alla sostituzione con uno nuovo. Secondo quanto deciso dalla sentenza emessa dal tribunale di Los Angeles, la ventiquattrenne di New York dovrà scontare oltre ai 35 giorni di domiciliari anche 480 ore di servizi sociali.

“Il sistema elettronico di monitoraggio di Lindsay – ha dichiarato alla stampa Shawn Chapman Holley, avvocato della Lohan – si è spento lunedì scorso. Quando un rappresentate della compagnia si è recato a casa sua, vi ha trovato Lindsay. L’apparecchiatura è stata sostituita il giorno seguente.”