È una Lindsay Lohan sorridente e raggiante quella che si è vista fuori dal Womens Center di Los Angeles due giorni fa. L’attrice ha infatti finito il 29 giugno gli arresti domiciliari ed è ora libera di uscire.

LiLo ha scontato 35 giorni ai domiciliari per aver rubato una collana da 2.500 dollari, dopo essere finita in libertà condizionata per guida in stato di ebbrezza e possesso di cocaina.

Galleria di immagini: Lindsay Lohan, Los Angeles 29 giugno

A ogni modo, nonostante la giovane possa ora uscire dalla sua casa di Venice, in California, dovrà ora svolgere 480 ore di servizio sociale, di cui 100 all’obitorio di Los Angeles.

Lindsay può dunque tirare un sospiro di sollievo, perché gli arresti domiciliari, si sa, non sono cosa semplice, anche se pare avesse qualche agevolazione come cittadina americana, come ad esempio la possibilità di invitare gruppi di amici a casa, che poi le è stata tolta dal giudice per via della vicenda del tè. Però non sono da sottovalutare le ore di servizio sociale che dovrà portare a termine, e soprattutto quelle in obitorio.

La giovane attrice statunitense avrebbe inoltre ammesso di aver paura di uscire per le vie di Los Angeles perché sente come se i paparazzi avessero messo “una taglia sulla sua testa”.