Lindsay Lohan è uscita dal carcere di Lynwood stanotte, dopo nemmeno 14 dei 90 giorni previsti. E adesso tre mesi di rehab, che visti i precedenti probabilmente diventeranno altre 2 settimane.

Il 20 luglio scorso la starlette di “Mean Girls” è entrata in carcere per scontare una pena prevista di 90 giorni. La buona condotta e un presunto sovraffollamento hanno trasformato i 3 mesi in neanche due settimane, ma adesso Lindsay deve trasferirsi subito in clinica.

Le due settimane della star sono state dense di sue lamentele, sembrava che non le dessero l’acqua e la madre denunciava il fatto che non avesse nemmeno un cuscino. In realtà la 24enne non voleva bere comunissima acqua del rubinetto, e in 2 settimane ha ricevuto parenti e amici, tra cui la ex Samantha Ronson.

C’è stato un repentino cambio di programma per quanto riguarda i presunti 90 giorni di clinica per la disintossicazione. Lindsay non andrà all’esclusivo rehab in riva al mare di Morningside Recovery, dove sembrava sarebbe stata curata per disturbi bipolari della personalità e dipendenza da metanfetamine, ma è già stata scortata verso il UCLA Medical Center.

Nonostante l’uscita di prigione alle 2 del mattino l’attrice non è stata risparmiata da un’orda di paparazzi pronti a fotografarla. Del resto era già un po’ che circolavano voci di un suo imminente rilascio. Stiamo a vedere quanto resterà adesso in rehab.