Lindsay Lohan potrebbe essere di nuovo nei guai. È bastato l’incidente dello scorso venerdì, quando si è schiantata contro un camion con una Porsche noleggiata, per tornare a parlare di carcere. Stavolta perché l’attrice rocambolesca avrebbe mentito alla polizia sulla dinamica dell’incidente.

Lindsay Lohan infatti avrebbe dichiarato che alla guida dell’auto non c’era lei, ma la sua assistente. Solo che non si è accordata con l’assistente in questione, che invece ha detto che era proprio la giovane attrice a guidare al momento dell’incidente. Mentre secondo testimoni sono uscite entrambe dal lato del passeggero.

Galleria di immagini: Lindsay Lohan, incidente, foto

Neanche a dirlo, una “piccola” bugia che potrebbe costarle caro. Lindsay infatti è ancora in libertà vigilata.

Non per fatti legati alla cocaina né per guida in stato di ebbrezza, quello era nel 2007, ma per l’episodio di maggio dell’anno scorso quando aveva rubato una collana di 2.500 dollari da una gioielleria, che le aveva fatto guadagnare tre anni di libertà vigilata, fino al 2014.

I poliziotti dopo l’incidente sono andati a fare qualche domanda all’attrice in ospedale mentre si faceva curare le ferite lievi. E lì ha mentito. La polizia potrebbe prendere provvedimenti a questo punto per intralcio alla giustizia e per aver dichiarato il falso. Mettendo a repentaglio la sua libertà vigilata, e di conseguenza le riprese di Liz & Dick, nel ruolo di Elizabeth Taylor da cui è tanto ossessionata. Ormai scritturare Lindsay e sperare di arrivare alla fine delle riprese senza impicci è diventata una missione impossibile.

Fonte: MTV