Lindsay Lohan non può permettersi altri 3 mesi in rehab. E non perché emotivamente parlando non può stare rinchiusa in clinica altri 90 giorni, né perché la sua carriera può perder colpi nel frattempo. Ma proprio economicamente: 53.000 dollari sono troppi per le tasche della turbolenta attrice.

Lindsay, in un primo momento soddisfatta di aver scampato il carcere nonostante abbia fatto uso di cocaina durante la condizionale, pare stia facendo pressioni al suo avvocato per far retrocedere il giudice Fox dalla sua decisione di farla rimanere in rehab fino al 3 gennaio.

Vi avevamo già detto che Lindsay ha grossi problemi economici, e la conferma viene dal report rilasciato dai legali della Lohan:

Lindsay ha indicato che non può permettersi di continuare a pagare per il trattamento previsto e ha bisogno di lavorare.

In particolare il suo lavoro come imprenditrice starebbe andando a rotoli:

Il difensore dichiara che la linea di abbigliamento sta cadendo a pezzi perché Lindsay non è disponibile per monitorare il prodotto.

Secondo Tmz la linea in questione, 6126, non sta affatto andando in malora, anzi dal rehab Lindsay sta lavorando agli schizzi e ha già preparato la collezione inverno 2010 e primavera 2011.

Per quanto riguarda “Inferno” invece, il regista ha già rassicurato la star 24enne di avere tutte le intenzioni di aspettarla fino all’anno nuovo:

Non la rimpiazzeremo con un’altra persona. Lei è brava e produttiva e sta pensando alla vita post-rehab.

Perciò pare che le sue siano più che altro scuse per uscire dalla clinica, che servono a poco evidentemente.