L’estate 2010 è stata sicuramente contrassegnata dal controverso personaggio di Lindsay Lohan. L’attrice ha fatto parlare molto di sé, purtroppo non per le proprie capacità recitative, ma per i propri problemi con la legge. Dopo aver scontato una pena detentiva per guida in stato d’ebrezza, LiLo appare però pronta per ritornare sulle scene e, come nei grandi classici delle storie Hollywoodiane, a guadagnare cifre da capogiro.

Mentre le agenzie di stampa si contendono la possibilità di intervistare per primi Lindsay Lohan nel post detenzione, spendendo fino a 1 milione di euro, l’attrice di “Mean Girls” è pronta per la sua ultima fatica: “Machete”.

Previsto per il 3 settembre nelle sale americane, “Machete” conta un cast stellare che, oltre alla giovane diva redenta LiLo, annovera nomi illustri quali Robert De Niro, Jessica Alba e Michelle Rodriguez, solo per citarne alcuni. Il film, che promette di stupire gli spettatori con scene d’azione e di combattimento spietato, con un occhio di riguardo all’attualità, regala la possibilità di vedere la Lohan in versione killer.

Proprio in questi giorni sono stati rilasciati nuovi materiali promozionali, tra cui alcune foto che ritraggono LiLo vestita da suora e pistola ben salda fra le mani. Scatti che, come facile capire, si ricollegano alla polemica avvenuta qualche mese fa su Twitter, quando l’attrice aveva dato scandalo per alcuni scatti in cui giocava, per l’appunto, con una pistola.

Gli spezzoni video rilasciati, tuttavia, puntano l’attenzione sulle rivali della Lohan: Jessica Alba e Michelle Rodriguez. Jessica, la giovane stella del cinema americano, si mostra in tutta la sua bravura, anche se il ruolo da dura non sembra essere il più adatto per la sua dolce fisicità. Michelle Rodriguez, invece, sembra davvero portata per impersonare una donna combattiva, risultando così estremamente credibile. Un elogio, infine, spetta a Robert De Niro, le cui capacità sono difficilmente eguagliabili dalle nuove leve del cinema.