Dopo appena due settimane dall’uscita dalla clinica di disintossicazione, Lindsay Lohan è stata trovata positiva alla cocaina nel test antidroghe. E ora si parla di nuovo della possibilità che debba scontare altri 30 giorni in carcere.

Lindsay Lohan sembrava sulla buona strada verso la fine dell’abuso di alcool e droghe. Quando è apparsa nello sketch agli MTV Video Music Awards pareva proprio ripulita, simpatica, mentre si prendeva in giro sulle sue ultime disgrazie. E invece no.

Nelle ultime serate era stata vista sempre più spesso in party esclusivi, si sospettava perciò che stesse tornando agli antichi vizi. E adesso è arrivata la conferma: Lindsay Lohan ha fatto uso di cocaina. Lo dimostrano i test antidroga cui deve sottoporsi regolarmente.

La giovane turbolenta star ha provato a smentire, ma di fronte all’evidenza ha potuto poco anche lei. E dopo che le prove sono state messe in piazza ha ceduto, confessando:

Purtroppo, sono risultata positiva nel mio ultimo test antidroga e se mi sarà chiesto, sono pronta a presentarmi di fronte al giudice Fox la prossima settimana. L’abuso di sostanze è una malattia, che sfortunatamente non va via in una notte.

L’attrice 22enne continua dicendo che è pronta a prendersi le sue responsabilità, e ringrazia fan e famiglia per il supporto. A questo punto è possibile che Lindsay debba trascorrere 30 giorni in carcere, il doppio di quelli che ha trascorso l’ultima volta, comunque tra pianti e scenate.

Peccato: aveva praticamente convinto tutti di esserne uscita. Evidentemente 14 giorni di prigione ma soprattutto appena 22 di rehab non sono affatto sufficienti per liberarsi della dipendenza dalle droghe.