Il connubio donne e pistole sembra essere un must imprescindibile nella cultura pop. Nel film “Jackie Brown”, Samuel L. Jackson guardava un programma chiamato “Chicks with gun“, “gallinelle con pistole”, in cui delle modelle imbracciavano armi a scopo pubblicitario: in una scena Bridget Fonda ipotizzava persino che una di loro fosse Demi Moore, anche se neppure le somigliava.

Chi l’avrebbe detto che per davvero Demi Moore amasse le pistole? Oltre ai film che richiedevano le armi, pare la la signora Kutcher ami alla follia le pistole per sport, tanto che il maritino Ashton avvertiva ironicamente sul suo profilo Twitter di >non far arrabbiare la cara mogliettina.

Ma la Moore non è la sola a essere stata ritratta con una pistola. Diciamo che tutto è partito da Taylor Momsen, ritratta su una copertina semi-vestita e piena di armi automatiche: la rivista ha attirato numerose critiche, e, per la gioia della Momsen, è stata paragonata per l’ennesima volta a Miley Cyrus.

Un’altra star che si è esibita con una pistola in numerosi film è Angelina Jolie: anche i figli della Jolie, in questi giorni al centro delle cronache per la loro sfrenatezza, amano giocare con le armi, giocattolo per fortuna. Nella gallery più in basso il piccolo Shiloh indossa il fodero di una finta pistola da sceriffo.

Ma non finisce qui: persino la bellissima e tormentata Lindsay Lohan ha avuto a che fare con le armi. L’ultima volta, in ordine di tempo, nel film di Robert Rodriguez “Machete”, uscito appena un mese fa, dove la Lohan compare come suora armata.

E c’è persino chi le pistole ha pensato bene di tatuarsele sul corpo: è accaduto alla cantante Rihanna, dopo essere stata picchiata dal suo ex boufriend violento e manesco. Due psicologi, Daniel Sapen e Julie Armstrong, hanno spiegato questa strana fenomenologia:

Credo che per qualche celebrità una pistola rappresenti un distintivo di potere. Qualcuno come Rihanna, che le pistole ce l’ha tatuate, può essere attratta dalle armi, perché è stata una vittima e vuole solo proteggersi. Ma poi c’è anche una connotazione sessuale del fenomeno: una pistola simboleggia forza, sessualità e controllo.