Lindsay Lohan sembra che abbia ritrovato la retta via, ormai smarrita negli ultimi mesi. Infatti, dopo le varie condanne per guida in stato di ebbrezza, giorni in carcere e test antidroga falliti, la giovane attrice era stata condannata e aspramente criticata dal mondo di Hollywood.

Così LiLo ha cercato di mettere la testa a posto, è stata infatti ricoverata in un centro di riabilitazione in California, dove veniva seguita e curata da un team specializzato nella dipendenza da droga e alcol.

Dopo tre lunghi mesi di cure, la Lohan adesso è pronta per avere i primi contatti con la società esterna. I medici e il suo avvocato Shawn Chapman Holley sono rimasti talmente soddisfatti dei progressi ottenuti dall’attrice, che le hanno dato il permesso di tornare al lavoro. Così la Lohan inizierà con un servizio fotografico per una rivista.

Il suo avvocato così ha dichiarato:

Ho parlato con chi la segue. Dicono che è in regola con tutte le direttive del programma.

Il periodo trascorso al centro di recupero ha sicuramente aiutato la Lohan a scoprire il percorso per la guarigione. Secondo recenti rumor, l’attrice sarebbe rimasta così contenta dei suoi risultati che desidererebbe aprire lei stessa un centro di recupero per giovani in difficoltà.

Il servizio fotografico per il momento sembra un buon inizio per la Lohan, anche se il percorso per ritornare sul serio a lavoro e per ricostruirsi quella credibilità e moralità ormai persa sarà molto più complicato e lungo.