Lindsay Lohan si trova di fronte all’ennesima minaccia di finire in carcere, stavolta per ben otto mesi. Ieri il pubblico ministero di Los Angeles ha chiesto la revoca della libertà vigilata della problematica star dopo l’incidente a Santa Monica. Il giudice deciderà oggi, ma lei intanto vola a Londra per fare la groupie.

=> Leggi dell’incidente d’auto di Lindsay Lohan

Galleria di immagini: Lindsay Lohan: première di Liz&Dick

Lindsay Lohan è in libertà vigilata, perenne, dal caso di furto di gioielli nel 2011 in una gioielleria di Venice, Los Angeles. Il casus che potrebbe rimetterla in carcere è l’incidente con la Porsche che ha avuto quest’estate a Santa Monica.

Solo in questi giorni, infatti, è stato dimostrato che la Lohan ha dichiarato il falso alla polizia: aveva detto che alla guida vi fosse la sua assistente, quando invece era effettivamente lei. Proprio oggi le accuse che verranno presentate al giudice sono tre: aver mentito alla polizia di Santa Monica, guida pericolosa e ostruzione d’indagine. E queste accuse potrebbero esserle fatali se il giudice dovesse decidere che sono violazioni alla libertà condizionata.

=> Scopri le accuse di furto di gioielli a Lindsay Lohan

Sebbene Lindsay non fosse tenuta a presentarsi oggi di fronte al giudice, certo non avrebbe fatto male alla sua reputazione. La star però ha deciso di andarsene in tournée con i The Wanted, gruppo musicale di cui si è appassionata, lo scorso venerdì era a un loro concerto a New York. E così invece che annoiarsi in tribunale volerà verso Londra e Dubai. Casomai fossero gli ultimi suoi giorni di libertà.

Fonte: UsaToday, Perez Hilton