Lindsay Lohan non sta passando un bel mese: dopo l’arresto per le accuse di aver investito un pedone con la Porsche ed essere scappata, ora è la volta di un fan che ha cercato di strangolarla sabato notte. E che stava per riuscire nell’intento, se non fossero intervenuti gli amici dell’attrice.

Lindsay Lohan sembra condannata a far parlare perennemente di sé, e raramente per ragioni che riguardino il suo mestiere. Sabato notte ha dato un party nella sua stanza del W Hotel Union Square a New York. Qui era presente un ammiratore, Christian LaBella, 25 anni, che le ha scattato delle foto con il cellulare che l’attrice voleva cancellasse.

Galleria di immagini: Lindsay Lohan in Scary Movie 5

Il ragazzo, che le stava già mandando a tutti gli amici, non ne aveva alcuna intenzione e così è nato l’alterco. Sembra che Lindsay sia riuscita a prendergli il cellulare, erano almeno le 4 di mattina, ma LaBella non ha reagito bene e l’ha gettata sul letto. A quel punto l’attrice è scappata dalla stanza, probabilmente per chiamare aiuto, ma quando è tornata lui era ancora lì e ha cercato di strangolarla.

A quel punto è intervenuto un amico di Lindsay a bloccarlo prima che raggiungesse il suo obiettivo, e lei intanto ha dato l’allarme chiamando la polizia. Appena arrivati, hanno arrestato LaBella per aggressione e molestie.

Ma visto che i guai non sembrano mai finire per l’attrice, anche il ragazzo, nello staff del partito repubblicano a New York per un congresso, l’ha denunciata per gli stessi motivi, anche se pare che non ci saranno conseguenze effettive per nessuno dei due. Lindsay però in seguito all’incidente ha avuto un forte attacco d’asma, che l’aveva costretta in ospedale appena un mese fa, e sembra non sia più uscita dalla casa della madre.

Fonte: NYDailyNews