La giapponese Toshiba è un nome noto principalmente per i laptop ma ha anche prodotto telefoni cellulari come il TS921 e il TS605.

Ha iniziato, però, solo nel 2007 a lanciare una pianificata fusione di questi due generi negli smartphone G500 e G900. Questa fusione ha poi trovato conferma nei modelli successivi: il G710, il G910 e il G450, presentati proprio a Milano nel gennaio 2008, e il G810, presentato solo nel febbraio 2008 a Barcellona in occasione del congresso mondiale per la telefonia mobile.

In particolare, il G710, basato su Windows Mobile 6 Standard come il precedente G900, rappresenta un forte passo in avanti per il display QVGA da 2.46″ (320×240) dotato di 65.000 colori che consente di apprezzare ancora di più le foto scattate con fotocamera da 2 Megapixel e zoom digitale 8x e le mappe del ricevitore GPS integrato, che pure costituisce una ulteriore interessante novità. Ha, inoltre, capacità di memoria di 64 MB e supporto microSD card fino a 2 GB e, per quanto riguarda le connessioni di rete, le tecnologie supportate sono le bande GSM/EDGE 850/900/1800/1900 e il GPRS classe 10.

Come detto il Toshiba Portege G710 era stato presentato a Milano insieme con il G910, che per la verità era già presente sul sito della FCC (Federal Communications Commission) almeno un mese prima, e in effetti il G910 in termini prestazionali gli è molto vicino, pur avvalendosi di un’estetica più sofisticata dal peso di 183 gr. a fronte dei 130 del G710 e dimensioni di 117x64x19,8 mm invece delle 115,5×62,8×13,2. Oltre alle connessioni citate per l’altro modello questo smartphone supporta anche l‘HSDPA categoria 6. Una curiosità è che entrambi i modelli prevedono dei sensori a impronta digitale per ragioni di sicurezza.

Il Toshiba G810, invece, sembra ancora più prestazionale. Oltre a sfoggiare uno stile ancora più accattivante grazie a soli 123 gr. di peso e 112,5x61x13,9 mm, consente anche connessioni UMTS 850/1900/2100, ha un display a 64.000 colori e 2,83″, memoria RAM di 128 Mbps e microSD card fino a 4 GB, introduce il WiFi negli standard 802.11b/g.

Durante la presentazione di Milano, era stato annunciato anche il G450, che, in realtà, è un modem USB wired compatto, che può funzionare anche da telefono cellulare e che era stato concepito come uno strumento semplice e veloce per connettere un qualsiasi laptop al Web.

Durante le navigazioni 3G/HSDPA, la funzione telefono lavora normalmente e il dispositivo fornisce tutte le caratteristiche di un normale telefono. Tutto questo, inoltre, è racchiuso in 57 gr. e 98 mm. di lunghezza.

Nella ricerca di un rivenditore in Italia, ho scoperto che al momento tutti questi gioiellini di tecnologia possono essere acquistati solo online e il prezzo più conveniente sembra quello del G710 che si aggira intorno ai 300 euro, mentre il G810 e il G910 superano rispettivamente i 500 e i 600 euro. A parte c’è il G450, che offre servizi diversi e che viene proposto per meno di 300 euro.