Il divo di “Twilight” Robert Pattinson ha confessato, in un’intervista apparsa sulle pagine del magazine d’oltreoceano New York Daily News, di essersi trovato a disagio nel girare alcune scene

del film “Little Ashes”, in cui veste i panni dell’eccentrico pittore Salvador Dalì.

Si tratta di scene di sesso omosessuale con l’attore Javier Beltràn, che nel film interpreta lo scrittore Federico Garcìa Lorca.

Proprio parlando del co-protagonista Pattinson, ha dichiarato:

Eravamo entrambi a disagio, ma lui è spagnolo, molto più in confidenza con il nudo.

Insomma, emerge una versione dell’attore molto timida e pudica, al punto tale da tentare di coprirsi le zone intime con del nastro adesivo color carne:

Ho impiegato un sacco di tempo ad avvolgermi intorno quel nastro adesivo, ma alla fine ogni secondo si spostava, e mi sono reso conto che l’intera troupe mi stava guardando.

Un Robert Pattinson, in definitiva, inedito: lontano dai canoni di uomo ribelle e impossibile cui ci ha abituato con “Twilight”.