Moda ed ecologia rappresentano un binomio sempre più stretto. La direttrice creativa di Eco Age, Livia Firth, è stata insignita del prestigioso Leader of Change, premio che ogni anno viene assegnato da parte del Foundation for Social Change.

Livia Firth, anche nota col cognome da nubile Giuggioli, è stata premiata per il suo impegno nella moda etica, in grado di dare una reale spinta all’ecologia. Le sua idee hanno trovato sfogo nella fondazione del Green Carpet Challenge e di Eco Age, una vera e propria maison realizzata nel segno di una moda sempre più green.

Il lavoro della Firth ha tratti fortemente dirigenziali: dalla fondazione della sua creatura si è sempre occupata di radunare sotto il suo nome griffe e maison importantissime, da Gucci a Carmina Campus, passando per Sofia Retro Bazaar e Valentine Gauthier. In altre parole, tra abbigliamento, accessori, scarpe, lingerie o beachwear, Livia Firth ha scelto le migliori firme per la propria passerella green.

Eco Age si basa su una filosofia di vita che non riguarda solo la moda, ma anche il cibo e la cultura in generale. L’impegno della Firth, infatti, va ben oltre il suo green carpet. Basti pensare che è direttrice di Brightwide.com, assieme al marito, il celebre attore Colin Firth: una casa di produzione che si occupa di realizzare documentari e film che sappiano parlare di politica e dei problemi sociali che affliggono il globo.

Fonte: Eco Age