Aveva già commentato con parole di fuoco la morte di Elizabeth Taylor, scomparsa ieri all’età di 79 anni, sulla sua pagina Twitter, ma ora Margie Phelps, figlia del Pastore della controversa Chiesa Battista di Westboro Fred Phelps, ha rincarato la dose annunciando un picchetto di protesta durante i funerali dell’attrice che si terranno nei prossimi giorni a Los Angeles.

Accusata di aver sostenuto la causa omosessuale e di aver partecipato attivamente a molte campagne anti HIV fondando nel 1985, in seguito alla morte di Aids del suo caro amico e collega Rock Hudson, la “Elizabeth Taylor Aids Foundation“, l’attrice è stata duramente attaccata con messaggi colmi di offese.

Galleria di immagini: Liz Taylor

“Nessun riposo eterno per Elizabeth Taylor che ha trascorso la sua vita nell’adulterio e abilitando finocchi orgogliosi. Oggi maledicono il suo nome all’inferno. Westboro sarà di picchetto al funerale!”

La Westboro Church, esigua congregazione con sede in Kansas famosa da anni per l’attivismo contro gli omosessuali, è già nota alle cronache per aver manifestato ad altri funerali tra cui quello di Michael Jackson, di molte persone appartenenti alla comunità LGBT e dei soldati morti durante le diverse missioni militari statunitensi in giro per il mondo. Negli ultimi anni, la chiesa di Phelps, ha anche minacciato di protestare durante le esequie degli attori Heath Ledger e Natasha Richardson ma, in entrambi i casi, non fu rilevata la presenza degli adepti. Di recente, il piccolo nucleo religioso a conduzione familiare aveva generato scompiglio durante i concerti di Lady Gaga, non finiti in rissa solamente perché la cantante aveva implorato ai suoi fan di non rispondere alle provocazioni. Lo stesso per Justin Bieber, altro cantante nel mirino degli adepti della setta battista.