La triste storia che stiamo per raccontarvi arriva da Austin, nel Texas, e ha come protagonista una ragazza di 21 anni affetta da una patologia rarissima. Lizzie Velasquez pesa solo 28 chili e il suo aspetto fisico farebbe subito pensare a una grave condizione di anoressia, ma non è così.

La sua malattia, che è genetica e attualmente non ha cura, la costringe a nutrirsi in continuazione, circa sessanta volte al giorno, perché nel suo corpo non c’è grasso. I suoi brevi ma frequenti pasti devono avvenire ogni 15 minuti, con piccoli bocconi ma mangiando di tutto: dai dolciumi agli alimenti salati, Lizzie può mangiare qualsiasi cosa ma in piccolissime quantità per volta.

Lizzie confessa serenamente:

Mangio ogni 15-20 minuti per tenere alto il mio livello di energia, mi peso ogni giorno, e se mi accorgo di aver guadagnato mezzo chilo inizio ad agitarmi per la felicità.

La sua patologia è stata evidente fin dalla sua nascita, quando pesava solo un chilo e i suoi genitori notavano come il suo corpo fosse rivestito solo da un sottile strato di pelle e le tutine per i bambini della sua età fossero tutte troppo grandi per lei.

L’assenza totale di grasso rende, ovviamente, estremamente debole anche il suo sistema immunitario e, perciò, Lizzie Velasquez rischia la vita ogni volta ha un semplice raffreddore o una piccola ferita. Nonostante questo, si sente una ragazza come tutte le altre e sul suo blog si legge:

Devo ringraziare i miei splendidi genitori che mi hanno sempre sentire normale l’unica cosa che ho dovuto tenere a mente è stata ricordarmi che ero più piccola di tutti e che dovevo stare un pò più attenta quando giocavo con i bambini della mia età. Voglio scrivere un libro sulla mia vita davvero unica. Vorrei sposarmi e avere una famiglia mia. Ma la cosa più importante che voglio dire a tutti è che sono una ragazza normale come le atre. Mi piace ridere, stare con i miei amici e la famiglia, godermi la vita. Per favore non sentitevi di dovermi trattare diversamente solo perché sembro diversa.