Rachel Edwards è stata costretta a fare la scelta più difficile che possa capitare a una madre: decidere quale figlio salvare.

La tragedia è avvenuta il mese scorso a Boston, nel Lincolnshire, ma solo oggi Rachel Edwards ha avuto la forza di raccontare la sua storia e la sua terribile scelta.

La donna, al sesto mese di gravidanza, si trovava in macchina con i suoi due figli, Jack di 16 anni e Isabella di 2 anni, quando perse il controllo dell’auto che stava guidando, finendo in un canale d’acqua.

Rachel, dopo qualche attimo di esitazione dovuta allo shock, è riuscita a uscire dal finestrino. Poi vedendo l’auto andare velocemente ha infilato le braccia ed è riuscita a tirare fuori Isabella. E subito dopo il momento della scelta: se fosse tornata indietro a salvare Jack, avrebbe dovuto lasciare andare Isabella, che in questo modo sarebbe morta.

Una volta arrivati i soccorsi la donna è tornata verso l’auto per cercare di salvare il figlio, ma i paramedici l’hanno bloccata. Arrivati in ospedale il ragazzo è stato dichiarato morto.

Rachel è costretta a vivere con un grande rimorso: Jack non poteva uscire, perché il suo finestrino era chiuso. Era stata lei stessa a dire al figlio di tirare su il suo finestrino, in modo che non vi fossero correnti d’aria su Isabella, seduta sul sedile posteriore.

Ai funerali hanno partecipato più di 300 persone.

La cosa più bella del funerale è stata vedere la gente disporsi lungo la via per dargli l’ultimo saluto. Jack avrebbe amato il funerale che gli abbiamo dato.

Oggi Rachel si prepara per la nascita del suo bambino, prevista per il 21 novembre, appena 3 giorni dopo il compleanno di Jack.