Lo sapevate che quando viviamo periodi di stress eccessivi il nostro corpo risponde chiedendoci cibi molto calorici? Forse qualcuno l’aveva supposto, ma adesso una ricerca scientifica ce lo conferma. Secondo uno studio della University of Pennsylvania, lo stress fa si che le nostre scelte culinarie cadano su cibi grassi.

Lo stress di cui si parla è quello strettamente legato alle diete, soprattutto quando, dopo un minuzioso e attento controllo delle calorie, si passa a un periodo alimentare meno rigido. Questa situazione altalenante provocherebbe un forte stress che poi sfoga in grandi abbuffate liberatorie, dannose per l’organismo.

Secondo questa ricerca scientifica, ciò avviene proprio perché nel passaggio da un regime alimentare rigido a uno che lo è meno, il nostro cervello “programma” costantemente lo stimolo della fame: queste continue variazioni generano un profondo stress che può dar vita anche a casi di ansia.

Ogni volta che seguiamo una dieta alimentare ci sottoponiamo a un aumento di stress. È per questo che si consigliano sempre piccole buone abitudini e attenzioni quotidiane che possano contribuire a uno stile alimentare sano.