Trovare quale sia lo stretching migliore per la corsa è fondamentale per chi pratica questo sport ideale per mantenersi in forma come per perdere qualche chilo di troppo. Lo stretching, infatti, è importante per prevenire traumi di muscoli e tendini, per ridurre la tensione muscolare e migliorare la coordinazione.

L’allungamento (stretching significa appunto questo) coinvolge muscoli, tendini, ossa e articolazioni in vista di un miglioramento muscolare, ed è quindi sempre consigliato.

Abbiamo chiesto ai master fitness trainer Marco Giannuzzi e Tania Simonetti, della palestra romana H2o Concept, di spiegare a DireDonna, grazie a un video tutorial semplice ma efficace, gli esercizi di stretching migliore per la corsa all’aperto come sul tapis roulant. Oltre all’attività fisica, però, è importante sapere che per essere veramente in forma è necessario seguire un’alimentazione corretta e uno stile di vita sano, per non vanificare tutti gli sforzi dell’allenamento.

Come eseguire lo stretching per la corsa

Lo stretching migliore per la corsa spiegato nel video tutorial serve a scaldare tutto il corpo e in particolare gli arti inferiori, è a corpo libero e può essere eseguito ovunque prima del vostro solito allenamento.

Siete ora pronti per i vostri esercizi di stretching per la corsa.

  • 1° Esercizio: Allungamento del quadricipite. Vi mettete in piedi e prendete con la mano del lato corrispondente una caviglia, spingete il piede verso l’alto e il ginocchio verso il basso e verso dietro. Tirate forte il tallone verso il gluteo, mantenendo una tensione che deve essere però sempre piacevole, e tenete questa posizione per 15/25 secondi. Poi lentamente allentate la presa, vi fermate e cambiate gamba.
  • 2° Esercizio: Allungamento femorale. Allungate una gamba in avanti, puntate il tallone e con le mani se riuscite afferrate la punta del piede, spingete il bacino posteriormente (l’altra gamba resterà naturalmente piegata) e tenete questa posizione per 15/25 secondi, lentamente allentate la presa, vi fermate e cambiate gamba.
  • 3° Esercizio: Allungamento della muscolatura posteriore del polpaccio. Portate una gamba indietro, appoggiate bene l’avampiede, spingete il tallone in basso e sentirete una tensione al polpaccio; la gamba avanti sarà leggermente piegata. Tenete questa posizione per 15/25 secondi, lentamente allentate la presa, vi fermate e cambiate gamba.

È consigliabile eseguire i tre esercizi di stretching per 2/3 serie prima di iniziare a correre.