Fra le tante decisione che l’organizzazione delle nozze comporta vi è anche a scelta della location matrimonio in cui festeggiare con amici e parenti dopo il rito o in cui organizzare la cerimonia stessa.

Organizzare un matrimonio potrà sembrare faticoso, e probabilmente in parte lo è, ma la soddisfazione di veder realizzare il proprio sogno d’amore, nel modo in cui lo si era sempre immaginato, alla fine ripagherà di tutta la fatica impiegata per far sì che tutto vada per il meglio.

Location matrimoni: come scegliere quella perfetta

La location del matrimonio dovrebbe essere scelta da entrambi i futuri sposi, di comune accordo (a meno che lui non deleghi tutto a lei ma anche in questo caso lui dovrebbe essere quantomeno informato). Per partire con la selezione del luogo più adatto in cui scambiarsi il fatidico sì o per festeggiare con amici e parenti al termine della cerimonia, occorre riflettere in via preliminare su alcuni punti fondamentali:

  • Dove si trova la location. Dovrebbe essere un posto facilmente raggiungibile da tutti gli invitati, comodo, in grado di avere ampi spazi in cui parcheggiare (se ci si deve arrivare in auto).
  • Quanto si è disposti a spendere. Se il budget per il matrimonio è limitato, molto probabilmente l’idea della location nel castello da fiaba o in altri luoghi di lusso dovrà essere scartata in partenza. Il luogo in cui festeggiare deve essere consono al budget di cui si dispone ma ciò non vuol dire che chi dispone di un budget limitato non possa poi festeggiare in un luogo carino e romantico.
  • Quale luogo rappresenta la coppia. La location del matrimonio deve in qualche modo rispecchiare lo stile che gli sposi hanno deciso di dare al proprio matrimonio e quindi possedere, in base alle diverse opzioni, eleganza, ironia, semplicità. Il posto ideale in cui sposarsi o festeggiare potrebbe essere anche un luogo che ha un significato particolare per i partner.
  • Quante persone parteciperanno al matrimonio. Il numero degli invitati conta nella scelta del luogo perché questo dovrà essere abbastanza grande da contenere tutti, nel caso in cui il numero dei partecipanti sia piuttosto alto.
  • In che stagione ci si sposa. Sebbene le previsioni climatiche stagionali non siano più così tanto affidabili, in linea di massima si può affermare che prendere in considerazione il periodo dell’anno in cui ci si sposa, per scremare le opzioni a disposizione, non è poi un’idea così malvagia. Magari, se ci si sposa di inverno si tenderà ad evitare una location con spiaggia attigua (tanto per fare un esempio banale) oppure una location del tutto o parzialmente all’aperto.